giovedì 31 agosto 2017

Federico Kay: un’estate a Ibiza, come sempre in console



Che tosta l’estate 2017 per il dj romano Federico Kay. E’ stato impegnatissimo, soprattutto a far ballare top party ibizenchi come I am a RichBitch e Touch Down. Sono feste da migliaia e migliaia di persone, che fanno scatenare locali immensi come il Privilege e l’Eden. 

Ci fai un tuo breve identikit?

Ho 20 anni più iva. Sono nato a Roma ma ormai vivo tra Roma Londra ed Ibiza. Sono un disck Jokey vecchia scuola (colui che mette i dischi). Mi piace il buon vino la buona vodka, l’architettura… e spesso giro nudo per casa.

Che sta succedendo nel tuo mondo musicale in questo periodo? Cosa bolle in pentola?

Sono al lavoro su molte cose: sto preparando lo show mondiale di I am RichBitch insieme ad Ale Zuber (il creatore del party, NDR). Sono al lavoro su inediti e vari remix tra cui un remix ufficiale per Whitney Houston, inoltre continuo il mio lavoro da Ghost producer. Inoltre supervisiono sempre mia figlia, la label “Strakton Records”  dalle release agli artisti.... insomma di sicuro non mi annoio!

Che sound ti sembra stia funzionando in discoteca e nei festival?

Direi la musica “urbana" con tutte le sue sfaccettature (hip hop, trap, reggaeton, moombathon etc) è il sound pop del presente, del resto la musica EDM nel suo concetto più commerciale ha oggettivamente esaurito i contenuti.... è fisiologico, sono i corsi e riscorsi storici della musica.


Come ti vedi tra 15 anni, a livello personale e professionale?

Su un jet privato pieno di soldi?  Scherzo mi basta non diventare anacronistico o la caricatura di me stesso.

Che tecnologia usi in console? Credi che cambi tutto usando cd, vinile o computer?

Uso per praticità le chiavette USB che collego ai lettori multimediali. Ma non è davvero importante: basta che tutto funzioni a livello tecnico e soprattutto al livello empatico con la pista.

Che stavi facendo un attimo prima di rispondere alle nostre domande?
Il check in in hotel!

Quali sono i brani pop e/o da ballare (house techno progressive trance edm vedi tu) che ti piacciono di più in questo momento e perché?
Mi piace molto l'ultimo album di Calvin Harris: tra un aereo e l'altro lo sto ‘tritando’. Ascolto molto volentieri anche Major Lazer, Dillon Francis, Trevis Scott e Drake.

Che consigli daresti ad un giovane dj?
Fate i tronisti .... se vi eliminano potete sempre reinventarvi come dj!

C’è davvero crisi nel clubbing?

Servirebbe una intervista solo per questa risposta… brevemente ad oggi spostare un dj è meno dispendioso e più semplice che spostare una band come i Rolling Stones. E’ più semplice la logistica e così tutto il resto. I costi sono minori ed i guadagni uguali se non maggiori. Se Danny Tenaglia se fosse arrivato oggi, con  questo sistema di produzione dello spettacolo, molto probabilmente avrebbe avuto gli stessi cachet di Guetta & co.

Quali sono secondo te i festival, i club, le label ed i locali più importanti al mondo? E in Italia, quali sono i punti di riferimento, secondo te?

Mi piace il Coachella: oltre ai dj si possono vedere e ascoltare live incredibili con lo stesso biglietto. In ogni caso il gruppo Ultra si muove molto bene e non solo con i festival. Per quanto riguarda i club credo da ormai un paio di anni l'Omnia di Las Vegas sia diventato la Mecca per chi fa il mio lavoro… come a Ibiza sono Privilege o Ushuaia, anche se ovviamente nel citare il primo sono un po’ di parte. In Italia in questo momento siamo un po' come dire "diesel", ma ci sono comunque realtà in crescita. Il Nameless cresce bene, così come il gruppo MusicaeParole a Gallipoli. Tra le label mi piace la Owsla per la freschezza e la semplicità comunicativa, Spinnin’ per l'organigramma ma soprattutto per i budget a loro disposizione… Poi c'è la Strakton ma anche lì sono di parte!

Se tu potessi andare in vacanza in questo periodo, dove andresti e perché?
A casa con il mio cane Biggie!

Un drink perfetto ed un locale in cui berlo?
Moscow mule, allo Skorpio di Mykonos.

Ci segnali qualche giovane dj producer che stimi in modo particolare?
Mi piacciono molto Fabian Mazur, D.O.D, Jauz ed allo stesso tempo trovo geniale Munchi.

C’è una città in cui la nightlife ti sembra particolarmente viva in questo periodo?
Forse Ibiza ???😁

Qual è la caratteristica che un dj deve necessariamente avere per intraprendere questa professione?

Più che altro mi soffermerei sulle caratteristiche  che non deve avere un potenziale dj: presunzione di essere meglio degli altri, l'inutilità di paragonarsi sempre ai big, smettere di perdere tempo a criticare tutto e tutti togliendo tempo prezioso alla propria vita professionale e creativa. Loro, le star o gli altri dj, sono là, a lavorare… voi kriticatori con k siete dietro una tastiera a scrivere ‘stupidaggini’ atomiche.