martedì 8 novembre 2016

Japan Express, colori e fantasie della nuova collezione moda 2016-2017


L’ oriente sta diventando sempre di più il centro gravitazionale della moda e della tendenza accessori. Le linee dei più illustri maestri delle arti giapponesi (Ukiyo-e) come Hiroge e Hokusai ispirano i tagli sartoriali, colori e fantasie della nuova collezione moda Inverno 2016/2017.
Fra i paesi che vengono prediletti vi è fra tutti il Giappone, infatti esso non solo trasmette le nuove tendenze nella Fashion Week , evidenti nelle linee di Prada, i colori di Gucci e l’estrosità di Fendi , ma anche nel campo del Design è uno dei paesi presi più di mira nel vortice del Food Creation e del Minimal composition.
Il design lascia spazio al cibo con forme geometriche precise e  dettagliate, in cui la minuziosità della creazione fa la differenza, dai CandyBox 
per principianti fino ad arrivare a vere e proprie cucine in miniatura, il Giappone sta dando via alla moda delle miniature. Tutto viene realizzato nel dettaglio, stando attento anche agli ingredienti e all’esposizione, nulla viene lasciato al caso. Questo paese ricco di fantasia, con  le sue architetture particolari e le arti antiche, quali l’Origami ,  e  le nuove creazioni come la Street  Fashion nel quartiere della moda : Harajuku, ispira gli artisti che mischiano sempre di più le linee rigide degli edifici del periodo “En”  con i colori accesi e originali della moda Lolita e Decora.

I colori che regnano sono il rosso, il nero, il bianco e i colori fluorescenti, che a seconda delle combinazioni portano ad estremi di eleganza.
L’utilizzo, però, di queste nuove tendenze non è facile come può apparire, infatti è un attimo cadere nel kitsch, e trasformare un capo di alta moda in qualcosa di indossabile, calibrare forme e colori di questo paese è una vera e propria arte.
Il risultato è un mix totalmente nuovo , brillante e accattivante come possiamo vedere nel settore vestiario con la moda dei Bomber , venduti come souvenir col nome di “Sukajan”,
il satinato incornicia la mente giapponese creando un look elegante, ma casual, spopolato fra celebrità come Kanye West , è sopratutto utilizzato nella moda uomo.
Stiamo parlando di  brand come Louis Vuitton , Yohji Yamamoto,  ma anche Gucci  che per il 90° anniversario dell’amato fumetto ha creato un’intera linea ispirata al famoso Manga : “Le bizzarre avventure di JOJO” .

Il Giappone inoltre irrompe anche nel mondo della letteratura, con i libri per esempio dello scrittore  Haruki Murakami, come “La fine del mondo e il paese delle meraviglie” apre problematiche sociali del suo paese all’intero mondo, proponendo prospettive nuove e inedite per il pensiero occidentale. Murakami è uno scrittore enigmatico,  parla attraverso viaggi mistici e metafore, è da interpretare con una chiave di lettura originale e con uno sguardo che sappia cogliere le sfumature vaghe e leggere come quelle del pensiero giapponese.
Il Giappone infatti non solo è un paese pieno di moda e arte, ha una popolazione dal temperamento particolare e unico.
Molti atteggiamenti del Giappone contemporaneo sono stati adottati dai  giovani occidentali come flair model; i modelli che attraggono sono quelli sopratutto di una figura femminile snella , un’ eterna bambina, elegante e innocente da una parte, dall’ altra propone una figura maschile dedita al lavoro, con dei lineamenti fini, femminili che trasmettano mistero ed eterna bellezza. In sintesi il Giappone non solo influenza le ultime tendenze per quanto riguarda la moda e il Design, ma anche il settore editoriale e comportamentale.