martedì 17 novembre 2015

AIUTO, lui vuole fare sesso in 3.

AIUTO: LUI VUOLE FARE SESSO IN 3

Lettera alla psicologa Dott.ssa Pina li Petri

Da una settimana non dormo, sono affranta, non so cosa devo fare! Mio marito, dopo 7 anni di vita insieme, bella e gratificante direi, mi ha chiesto di sperimentare insieme un rapporto sessuale con un'altra donna. Sono una bella donna di 37 anni, siamo una coppia senza figli, ancora, e fino ad ora pensavo che tutto andava benissimo tra di noi.
Io ancora non mi riprendo dallo shock, non credo alle mie orecchie. Mi chiedo in cosa ho sbagliato, forse non gli piaccio più, oppure ha deciso di lasciarmi e non sa come dirmelo...non so,...so solo che sono disperata, vorrei anche provare ma ho paura di vederlo con un'altra donna in atteggiamenti intimi.
Dottoressa, ho tanto bisogno di aiuto, di capire come salvare la mia coppia perché credo di amarlo più della mia stessa vita.
Francesca di Bari

Gentilissima Francesca, comprendo il suo stato d'animo e le sue domande preoccupate davanti ad una richiesta, da parte del suo compagno, nuova ed inaspettata. Dalla sua lettera non emerge chiaramente se la proposta del suo partner è una fantasia sessuale da condividere durante i vostri rapporti o un desiderio di realizzare la fantasia.
Comunque, sia se si tratta di semplice fantasia sessuale, o che voglia realizzarla, di certo è un bisogno di un gioco erotico che emerge dalla richiesta di suo marito.
Nella nostra cultura, ossia nella società Occidentale, l'amore si fa in due. In altri paesi la sessualità può essere fatta in presenza di altri, oppure in tre e più. In questi ultimi anni molti più uomini chiedono alla compagna di fare l'amore in tre. E' una fantasia maschile molto frequente avere rapporti sessuali con due donne; anche se ultimamente aumenta anche la richiesta di farlo con un altro uomo. Spesso i rapporti a tre sono desiderati e attivati da una coppia che vuole stimolare e riaccendere una passione che con la routine si è assopita. Capita sovente che questa fantasia rimane tale, cioè la coppia mentre fa sesso, può raccontarsi ed immaginare di trovarsi nella situazione che ci sia con loro un'altra persona descrivendo i vari dettagli erotici, tanto da vivere il tutto come se fosse vero, lasciandola confinata nella mente. Tutto ciò può arricchire e stimolare il rapporto di una coppia che vuole condire con novità il proprio piacere. In altri casi, invece, l'esperienza viene vissuta e per alcuni è una trasgressione che potenzia il piacere e lega maggiormente la coppia. Per altri l'aspetto della gelosia potrebbe mettere a rischio il legame. Difatti alcuni di questi triangoli vengono accettati dalle compagne per amore e spesso finiscono male.
Mi sembra di capire che il suo desiderio di procurare piacere al partner e condividerlo con lui è un buon atteggiamento per la salute della vostra sessualità ma se, tuttavia, esiste una volontà ossessiva di dare piacere, di prodursi in una prestazione, di servire, di non deludere, allora potremmo trovarci di fronte ad una carica di emozioni distruttive che non producono un risultato benefico per la coppia.

Io penso cara Francesca che nel suo caso lei deve approfondire bene con suo marito cosa effettivamente desidera ed in contemporanea riflettere su quali sono i suoi bisogni. Un po' di fantasie virtuali, l'uso anche di sex toys potrebbero intanto migliorare la vostra sessualità per poi decidere altro. La passione per non spegnersi ha bisogno di essere alimentata come un fuoco dentro un camino, pertanto tutto ciò che è monotono e ripetitivo, nel tempo blocca e disattiva l'attrazione. Quindi è necessario mantenere alta la spinta erotica utilizzando ad esempio lingerie, sorprese e giochi, come i sex toys; purtroppo alcune donne sottovalutano, giudicando negativamente questo aspetto facendo sentire i propri maschi non desiderati o maniaci sessuali.
Si cresce insieme anche sessualmente sospendendo il giudizio e lasciando più libera la voglia di sperimentare cose nuove senza perdere il controllo.