martedì 5 maggio 2015

Slide incontra Pietro delle Piane

Slide incontra
Pietro delle Piane
Un’attore con un grande talento ed un volto particolarmente intenso.

di Nadia Bengala - Direttore Slide



L’ho incontrato in questi giorni e mi ha raccontato del film che sta girando in Sicilia. Un film sulla vita di Carmelo Zappulla, un cantante partenopeo con origini siciliane. Una storia drammatica che vede coinvolto il cantante in una travagliata vicenda giudiziaria, legata ad un omicidio del quale lui si è sempre dichiarato innocente.
Il film è tratto dal libro autobiografico di Carmelo Zappulla e la regia è di Alfonso Bergamo “Il ragazzo della Giudecca”.
Il cast è ricco di nomi prestigiosi come Franco Nero, Giancarlo Giannini, Tony Sperandeo, Pietro delle Piane ed altri.

Pietro cosa ne pensi di questo film, di questa storia?
Appena letto il copione ho pensato a “ L’uomo in più “ di Paolo Sorrentino, spero che “Il ragazzo della Giudecca “ abbia lo stesso successo. Una storia vera, con una bella sceneggiatura. Sono un’attore che sente molto il personaggio e quando ho girato la mia prima scena con Carmelo, posso dire che c’e’ stato subito feeling ed abbiamo lavorato molto bene. Alfonso ha preparato il film con largo anticipo, c’e’ stato un lavoro molto accurato sui personaggi, la loro storia, stiamo facendo un buon lavoro.

Finito questo film sai gia’ cosa farai? C’e’ qualche progetto in vista?
Sto’ lavorando al mio primo corto da regista, che realizzerò a breve.

Bene! Quindi un nuovo debutto! Siamo curiosi di vedere questa tua opera prima. Che sei un bravo attore lo abbiamo visto,cosi vedremo come te la cavi in regia. Sappiamo che hai lavorato con registi del calibro di Mimmo Colapresti, Ricki Tognazzi, Guido Chiesa…..
Si e anche Diego Abatantuono nella sua opera prima di regia.

Con chi vorresti lavorare ancora e non ne hai avuto l’occasione?
Sicuramente con Marco Bellocchio e Crialese, mi piace molto Paolo Sorrentino, adoro Salvatores e spero di avere l’onore e il piacere di lavorare con loro prima o poi.

Professionalmente le cose stanno andando bene, ma del privato mi vuoi dire qualcosa?
Nadia, ti dico solo che ho una compagna e un figlio che abbiamo chiamato Filippo che amoooooooooo.

Grazie Pietro di questa chiacchierata, so che sei in partenza, devi tornare sul set, in bocca al lupo, a presto, un saluto a nome di tutti i lettori di Slide.