giovedì 20 novembre 2014

Festival del Cinema di ROMA 2014

di Nadia Bengala

Il mese, durante il quale la gente va di più al cinema, secondo me, è dicembre. Sia perché ci sono le vacanze natalizie e si sta di più in famiglia e sia perché stando i bambini e i ragazzi a casa, si dedica più tempo allo svago.
Poi quando fa freddo, è ancora più bello emozionarsi in una sala cinematografica, no?
Il film che io consiglierei a tutti da andare a vedere, è senza dubbio TRASH, che tra l'altro è il film vincitore del Festival del cinema di Roma. Quando l’ho votato, ho pensato che nessun’altro film, che ancora dovevo visionare poteva piacermi di più, infatti l'ho decretato subito il migliore per me, e sono stata felice che abbia vinto il premio.


Un altro film che mi è piaciuto, é LOVE ROSIE, dedicato ai giovani ,all'amore vero, al saperlo riconoscere, per non perderlo per la vita.
ABOUT A GIRL, sempre sui giovani, tratta la storia di una ragazza come tante, che tenta il suicidio. Si affrontano problematiche adolescenziali, incomprensioni con la famiglia, e il modo in cui supera questo momento, adattandosi alla vita, alla famiglia, all'amicizia e all'amore.
Manda un messaggio positivo ed educativo.
Ho visto, anche, il film di Richard Gere, TIME OUT OF MIND, mi aspettavo molto di più, mi sono un po’ annoiata. Mi dispiace dirlo essendo una sua fans, ma è così.....a seguire ho visto film e documentari sul mondo dei barboni, gente che vive ai margini della società in povertà.
Interessante e intrigante è il film di David Fincher , basato sul Best seller di Gillian Flynn, che ne ha curato la sceneggiatura: L'amore Bugiardo GONE GIRL. Girato molto bene
Mi è piaciuto il film di Marco Risi TRE TOCCHI, bravi gli attori, la storia parla proprio di loro, i loro sogni, le loro frustrazioni, le loro gioie, compromessi, successi, fallimenti, quasi un mondo a sé. Molto interessante.
Gradevolissimo il film documentario di George Hencken, SOUL BOYS OF THE WESTERN WORLD, la storia degli Spandau Ballet. Ripercorre il panorama culturale politico e personale della Band, dagli anni 80 fino ad oggi. Parla dell'amicizia e della loro musica. Con questo film anticipano il loro tour, a prescindere se il gruppo piaccia o meno, il film è molto gradevole.
Dopo aver partecipato all'incontro con il mitico Kevin Costner, deliziosa persona in compagnia della figlia, ho visto il film BLACK AND WHITE di Mike Binder, con appunto lui il premio Oscar Kevin Costner e il premio Oscar Octavia Spencer. Lui è sempre un eroe, qui un eroe della famiglia. Sempre un esempio nei suoi film.
Ho visto altri film interessanti, ma ve li racconterò un’altra volta.

Buon cinema tutti e un grande augurio di buone feste. Un abbraccio forte con tutto il mio affetto, NB