sabato 7 giugno 2014

ERNESTO SICA : già indagato con Cosentino, ora querelato per truffa e insolvenza fraudolenta

ERNESTO SICA 

A PONTECAGNANO il 27 Giugno 2014 una manifestazione contro le insolvenze del Sindaco, con l'immagine dei VIP della tv  Elenoire Casalegno ( Mistero - Italia 1 ) , Marco Balestri ( conduttore Mediaset e Radio101 ),  Antonio Zequila ( Isola dei Famosi - Rai2 ), Arianna David ( ex Miss Italia),  Nadia Bengala ( ex Miss Italia),  Carmen Masola ( vincitrice di Italia's Got Talent 2010 - Canale 5 ), Devis Paganelli ( Patron di Miss Reginetta d'Italia ).


Ernesto Sica, la Miss Reginetta d'Italia 2012, il Patron Devis Paganelli

Era settembre 2012 quando il Sindaco di Pontecagnano Ernesto Sica, si pavoneggiava sul palco allestito nella città, per la finale nazionale di Miss Reginetta d'Italia.
Il Patron Devis Paganelli, organizzatore dello spettacolo, a seguito di impegni scritti con l'amministrazione, certificati anche con impegni personali di  Ernesto Sica su carta intestata del Comune, organizzava la kermesse con la partecipazione di ben 50 finaliste provenienti da tutta Italia, troupe televisiva dcon messa in onda su Sky e Canale Italia. Tanti personaggi dello spettacolo al seguito e la conduzione di Marco Balestri ed Elenoire Casalegno. Piazza strapiena di gente e risalto mediatico da grande evento nazionale. Poco male quindi, se non fosse che le fatture emesse dall'organizzazione non siano mai state pagate dall'amministrazione e che a Febbraio 2014, dopo tante promesse mai mantenute, dopo un anno e mezzo il Patron decide di querelare per truffa e insolvenza fraudolenta il buon sindaco Sica che già indagato o comunque coinvolto in pratiche giudiziarie dalla magistratura, si ritrova ora anche un ulteriore bega da risolvere. E ora, forse arriverà una querela a tutta la giunta! Un intera giunta indagata farebbe cadere l'amministrazione?

Alcune domande al Patron Devis Paganelli, amministratore della Are Communication - Are Srl.

Patron, ma Lei ha presentato una querela al Sindaco. Non si è mosso nulla?
Nel febbraio 2014 ho depositato una querela nei confronti di  Ernesto Sica con il supporto del mio studio legale De Sio,  ma ad oggi, non ho saputo nulla. I giornali locali e nazionali ne hanno parlato e so che il Sindaco qualche telefonata innervosita a qualche mio collaboratore l'ha fatta, ma nulla di nuovo è accaduto. Forse lui è troppo preso dalle questioni giudiziarie penali in cui già è in qualche modo oggetto di attenzione.

L'amministrazione non Le ha dato un soldo, lei ha pagato tutti?
Fino all'ultimo centesimo. Dalla direzione artistica, ai VIP, alla conduzione, alla regia, la troupe televisiva, la messa in onda nazionale, i miei collaboratori, la stampa del materiale. Tutto. A quest'ora se io non avessi pagato qualcuno mi avrebbe già seguito la redazione di Striscia ( Striscia la Notizia ndr ). Ho parlato della vicenda con l'assistente di Luca Abete inviato campano della nota trasmissione, ma non ha preso in considerazione la questione forse anche per il momento di parcondicio durante il quale ne abbiamo parlato ( elezioni Europee in corso ). Luca in zona è una potenza, se mai si muovesse lui sono certo che si sistemerebbero tante cose.

Quanti soldi deve avere?
Ventimila euro da accordi scritti, che ha firmato di mano propria il Sindaco  su carta intestata del Comune. Inoltre la sera prima dell'evento, il Sindaco  Ernesto Sica si presentò da me invitandomi o meglio obbligandomi visto il tempismo, pena l'impossibilità alla definizione del palco, a versare al service tremila euro che il Sindaco si è impegnato in forma scritta a restituirmi dopo l'evento. In pratica non aveva soldi l'amministrazione, da versare a chi montava la moquette o il palco e ha chiesto me di prestare soldi alla tesoreria del Comune in pratica.  Se non avessi avuto 140 persone tra miss, troupe tv, staff, stampa e vip, gli avrei risposto maleducatamente, ma per non fare pessime figure con tutti come lui stava facendo con me, ho pagato. Il Sindaco non mi ha pagato ne il contributo di ventimila euro ne i tremila euro che gli ho prestato.

Quindi 23.000 euro?
Si, ma a seguito della mia querela e degli articoli apparsi sulla stampa, sarebbe emerso che non ha pagato nemmeno l'hotel, i trasporti e altri fornitori. Credo che tra me e tutto ci sia un ammanco di oltre 100.000 euro che per quell'evento, il Sindaco non avrebbe pagato. Non ne sono certo, sono cifre che ho letto sui giornali e ritengo che ci potrebbero essere tanti altri. Immagino infatti ma non posso esserne sicuro, che nel territorio ci sia anche molta omertà e che molti piccoli imprenditori magari, con la promessa di essere pagati prima o poi ( come Sica fece con me durante le elezioni amministrative del 2013 : "aspetta le elezioni che poi ti pago" ), evitino di rendere pubblicamente eventuali altri debiti del comune o del Sindaco per paura di non vedersi mai più pagati in caso di troppo polverone. Ma questa è una mia idea personale.

Il 27 giugno cosa farà a Pontecagnano?Tutti coloro che io ho pagato, sanno che sono una persona seria. Per conto della società che rappresento ho finanziato personalmente il tutto perché tengo a non fare pessime figure. Il dire "l'amministrazione non mi ha pagato e ti pagherò quando pagano me" forse sarebbe stata la soluzione più facile e anche non discutibile. Ma credo che chi lavora debba essere pagato. Io ho famiglia e non sono ricco, quindi questa questione, sopratutto in momenti di crisi come questo, ha lasciato la società che rappresento come si suol dire "in mutande". Il 27 giugno l'immagine dei VIP sarà presente. Io mi metterò in mutante! Così come mi ha lasciato il Sindaco. E non lo farò solo per me ma anche per tutte le persone che sono state coinvolte e che forse debbano essere saldate nel territorio di Pontecagnano.

Ma la magistratura intanto cosa fa?
Chiedetelo a loro. Io non so nulla! In ogni caso, sto valutando con il mio studio legale, di depositare una denuncia querela alla magistratura, nei confronti di tutti i componenti della giunta dell'epoca la quale non poteva non sapere che il Sindaco si stava atteggiando in questo modo eppure ha continuato a sostenerlo ( e se per fare un esempio che non vuole assolutamente citare nomi o fatti, il ladro ruba, il complice che tiene aperta la cassaforte è colpevole quanto il ladro stesso ).

E con la giunta attuale come la mettiamo?Se ci sono gli estremi querelerò anche tutti i componenti della giunta attuale. Ho ventilato la querela a  Ernesto Sica per mesi e poi l'ho depositata. Ora faccio altrettanto per la giunta. Quella attuale, non può non sapere cosa ha fatto la precedente e sopratutto non può che non essere al corrente di quanto è accaduto a me, eppure la nuova giunta continua a sostenerlo, pertanto l'esempio del "complice" qualora reato ci fosse ( e non sono io a dirlo, sarà la magistratura a verificarlo nell'eventualità ), vale anche in questo caso.

Eppure il Sindaco  Ernesto Sica è stato votato.Non a caso Sica con la promessa che dopo le elezioni avrebbe sistemato, ha esplicitamente chiesto di non fare troppa pubblicità alla sua insolvenza durante la campagna elettorale. Questo ovviamente dimostra due cose, la prima che sa bene di dovermi pagare, la seconda che la pubblicità negativa avrebbe comportato rischi alla sua rielezione. Mi chiedo a questo punto, in che maniera Sica sia stato eletto. Un sindaco che si comporta così, come ha fatto a raccogliere i voti? Chissà che la magistratura non si adoperi nel capire anche questo.