mercoledì 25 giugno 2014

UMBRIA ROCK Al via la prima edizione del festival rock 1-2-3 Agosto 2014 MASSA MARTANA (PG)

UMBRIA ROCK
Al via la prima edizione del festival rock
1-2-3 Agosto 2014
MASSA MARTANA (PG)

KAISER CHIEFS – PAUL WELLER- THE CHARLATANS
JAMES – BASEMENT JAXX – PETER HOOK And The Light
THE CRIBS – THE COURTEENEERS e tanti altri artisti

Si avvicenderanno sul palco del nuovo festival UMBRIA ROCK nato dalla profonda passione per la musica del businessman inglese Yashwant Bajaj il quale, con una lunga esperienza in tema di festival internazionali, ha ideato e organizzato l’evento che si svolgerà nel cuore dei Monti Martani,nella provincia di Perugia.

La prima edizione di UMBRIA ROCK sarà un'esperienza musicale unica: tre giorni di rock e della migliore musica elettronica uniti ad una full immersion nel cuore verde d’Italia, con l’intento di coniugare la festival culture britannica e la rinomata, pittoresca bellezza dei paesaggi del Bel Paese.
L’area del festival sorge a pochi chilometri dal centro storico di Massa Martana, location resa ancor più suggestiva dalla presenza della chiesa di “Santa Maria in Pantano” edificata tra il VII ed il VIII secolo d.C. a far da cornice ad una delle line-up musicali più straordinarie del panorama musicale europeo.

Ma UMBRIA ROCK è anche l’iniziativa in collaborazione con M.E.I. 2.0, una contest che selezionerà un talento emergente per l’apertura del concerto di Paul Weller, il 2 Agosto (info: http://umbriarockfestival.com/contest-umbria-rock/) .

Su Yashwant Bajaj
Legato all’Umbria dal 1988, dopo oltre venticinque anni passati a contatto con  questa straordinaria regione, “Yash” Bajaj - con il patrocinio delle istituzioni locali - ha manifestato il desiderio di restituire al territorio valore e visibilità grazie alla musica.
“Penso che l’Umbria sia uno scenario favoloso e unico, uno dei migliori che ci sia in Europa per organizzare un festival di tre giorni come questo, che vuole accogliere tante persone, soprattutto giovani. Conosco molto bene la zona ed ho scelto Massa Martana che da otto anni è ormai la mia seconda casa: volevo metterla al centro dell’ attenzione, restituendole il senso di appartenenza che mi ha regalato”.
Punto fondamentale, è il respiro internazionale coniugato alla forte impronta di italianità della cornice umbra: tre giorni in cui Bajaj auspica anche di creare una “ricaduta positiva sotto il profilo economico e turistico”, aumentando la visibilità del territorio ed esportando una immagine sempre più internazionale dell’Italia.

Le Line-up del festival
DAY 1
Apache Darling
Be Forest
Filippo Graziani
Basement Jaxx
Peter Hook and the Light
DAY 2
Re-TROS
The Charlatans
The Courteeneers
Paul Weller
DAY 3
Elara Caluna
The Cribs
James
Jason RIdell
BMX Bandits
Kaiser Chiefs

domenica 22 giugno 2014

Maurizio Dosi: la parola ad un “servitore” del teatro.

di Giuseppe Scarpato - Slide Italia

Tra le svariate derivazioni che la recitazione offre, il teatro rappresenta oggi in Italia un territorio spesso vittima della mancanza di un adeguato “focus” da parte dei media, complici forse la più consistente attenzione riservata al mondo del cinema e della televisione. Se però è vero che da sempre queste due ultime forme di spettacolo hanno rappresentato una meta più ambita per chi sogna le luci della ribalta (considerando anche il maggior gradimento che in generale sembrerebbero avere tra il pubblico), spesso ci si dimentica che le figure più complete e formate, figlie di gavette in generale più dettagliate arrivano proprio dal teatro. Una tra queste è sicuramente rappresentata dalla bravura di Maurizio Dosi, attore milanese dalla vasta esperienza che pur non avendo ancora affrontato un ruolo da protagonista per il cinema o il piccolo schermo, a 40 anni vanta una carriera teatrale e musicale (perché tra le altre cose si occupa anche di musica) molto sfaccettata.


1) Come è nata la tua passione per il teatro e in generale per lo spettacolo?

Avevo 8 anni quando in un paesino in provincia di Bergamo, rimasi affascinato durante una festa di piazza da uno strumento dalle mille sonorità, la fisarmonica e il grande maestro che la suonava divinamente Mario Battaini, uno dei più grandi fisarmonicisti di livello internazionale. Chiamai mio padre e gli dissi “papà voglio imparare a suonare quello strumento”. Incominciai a prendere lezioni direttamente con lui, mentre uno degli altri grandi maestri che mi ha formato è stato Jimmy Bonetta. A distanza di anni, vedendo in televisione sceneggiati e film interpretati da attori straordinari come Totò, Gassmann, Vittorio De Sica e Alberto Sordi, sentivo

la necessità e la voglia di sperimentare anche altre discipline, prima fra tutte quella del teatro, che mi portarono alla conoscenza di due grandi personaggi. Uno di questi è Gianni Pettenati; scrittore, autore di musical, libri ecc. Lui mi consigliò saggiamente a 14 anni di iscrivermi a una grande accademia teatrale diretta dalla meravigliosa attrice Nicoletta Ramorino del Piccolo Teatro di Milano e dove ebbi anche come insegnante Narcisa Bonati, attrice per più di 50 anni accanto a Strehler e con le quali mi sono diplomato.
 
2) Puoi raccontarci le tue primissime esperienze di lavoro?

Grazie a mio zio, il mimo attore cabarettista Gianni Magni. Fu lui infatti a vedere in me un talento predisposto al cabaret, facendomi partecipare in diversi suoi spettacoli cabarettistici, presentati diverse volte dal Papà del cabaret, Walter Valdi. Poi ai 18 anni iniziai a frequentare il Piccolo Conservatorio sotto la grande guida di Umberto Fusco che mi seguì fino al conseguimento del diploma come maestro di musica e strumento presso il conservatorio Vivaldi di Alessandria.


3) Come si fa ad essere un attore e allo stesso tempo un musicista? Quale delle due 
attività ti rappresenta meglio?

Guarda si può essere tutte e due le cose contemporaneamente, basta saperle mescolare e gestire, cosa ovviamente possibile solo con l’esperienza. Ad ogni modo tutte e due le discipline per quanto mi riguarda hanno bisogno l’una dell’altra, spesse volte vanno insieme e tante altre indipendentemente, l’importante comunque è l’approccio che hai rispetto a tutte e due le cose. Devo dire che non c’è una di queste attività che mi rappresenta meglio, perché penso e spero di dare nel momento in cui ne sono protagonista quella passione e verità che credo facciano parte della mia persona.

4) Come valuti la situazione attuale del teatro italiano? Credi che in Italia questa forma d'arte sia valorizzata abbastanza?

Vorrei fare una premessa; il teatro da sempre ha navigato in acque agitate e spesso burrascose, passando attraverso periodi più o meno felici. Oggi sinceramente devo dire che c’è tanta offerta nei cartelloni, si passa dalla prosa al musical. Purtroppo il più delle volte, salvo qualche sporadico evento la varietà degli spettacoli è legata a personaggi televisivi del momento e permettimi di dire spesse volte anche in grado di fare niente, ma che basta a fare cassa di risonanza per i media, e serve soprattutto per fare cassa! Tutto questo si contrappone ovviamente alle tendenze passate, dove chi si divertiva a fare televisione quasi sempre aveva alle spalle una lunga gavetta teatrale rivelando quindi una preparazione non indifferente, aggiunta poi alla buonissima qualità degli spettacoli rappresentati. Devo altresì ammettere che in Italia il teatro non è mai stato valorizzato abbastanza, una volta però trasmettevano in televisione gli sceneggiati teatrali e questi invogliavano gli spettatori ad avvicinarsi, senza contare che c’era un tipo di televisione più “educata ed educatrice” che teneva alla cultura e all’arte mentre oggi mi sembra che questo spesso venga a mancare!


5. Qual è la soddisfazione più grande che hai ottenuto nella tua carriera fino a questo momento?

Ricevere due complimenti, durante due spettacoli da due grandissimi personaggi. Uno dal grandissimo regista Peter Stein, che a un certo punto durante uno spettacolo che rappresentavo insieme a una grande attrice di nome Anna Nogara, si mise a gridare; “BRAVOOOO!!“. L’altro complimento l’ho invece ricevuto dalla grandissima attrice Valentina Cortese durante uno spettacolo condiviso con Antonio Zanoletti, la quale durante un mio monologo con canzone urlò; “DIVINOOO!!“. Posso ritenermi una persona molto fortunata.
 
Nella foto Maurizio Dosi si esibisce per la leggenda del teatro Valentina Cortese.
6) Tra le altre cose sei anche un insegnante di musica, come vivi il tuo ruolo di "educatore" verso i tuoi allievi e cosa ti da poter trasmettere le tue conoscenza a giovani principianti?

Attualmente sono insegnante in varie accademie musicali private, con collaborazioni esterne nei conservatori e in accademie teatrali. Penso che il lavoro dell’insegnante sia uno dei mestieri più difficili, perché non solo hai il dovere di portare gli allievi a raggiungere un livello alto di preparazione al fine di determinare la loro formazione ma hai anche la priorità assoluta di educare all’ ascolto, farli innamorare del proprio strumento, avere un rapporto direi quasi viscerale con la disciplina musicale e credimi non è un compito facile. Quando poi questo si riesce a raggiungere ti rendi conto che la metamorfosi evolutiva di crescita musicale non finisce mai, e questo soprattutto grazie a loro e alla loro voglia di conoscere e approfondire mondi musicali che in origine non gli appartengono. Amo i giovani che credono in loro stessi e nelle potenzialità che hanno e che spesso non sanno nemmeno di avere.

7) Puoi rivelare i tuoi prossimi progetti lavorativi?

Di progetti ce n’è sono sempre tanti; sono una persona in linea di massima molto ottimista e con tanta voglia di fare! Te ne posso anticipare due ormai prossimi al debutto. Uno riguarda un disco progettato e realizzato, alternandoci musica e testi con una straordinaria cantante jazz, Sabrina Olivieri. I testi trattano un insieme di elementi tipici della vita come il dramma, la felicità ma anche le sconfitte. L’altro progetto invece sarà uno spettacolo musicale teatrale, ”C’era una volta il Teatro….”, scritto da Fausto Bertolini, il quale ripercorre tutta la storia evolutiva del teatro con tutti i generi che la caratterizzano, dalla tragedia greca alla commedia dell’arte, con un grande cast di bravissimi attori del Piccolo Teatro di Milano; Raffaele Spina, Roberto Ajelli, Laura Rioda e il sottoscritto nelle vesti di attore, musicista e cantautore.
 
8) Il/la collega di un tuo progetto recitativo o musicale che ricordi con più affetto...


Si ho un ricordo bellissimo di tutti i colleghi che con me hanno realizzato uno spettacolo musicale sulle canzoni dagli anni 30 agli anni 50…Canzoni dei Cetra, Kramer, Rascel, Luttazzi e Natalino otto...lo spettacolo si chiama “SCONCERTISSIMO”, drammaturgia scritta insieme a Gianni Pettenati, aiuto regia Vera Rettore Magni, arrangiamenti vocali di Sabrina Olivieri e direzione musicale del Maestro Nicola Panebianco.
La locandina dello spettacolo basato sulle canzoni di Luigi Tenco "Ragazzo mio un giorno ti diranno" con Gianni Pettenati e Maurizio Dosi.

venerdì 20 giugno 2014

La psicologa delle Miss D.ssa Pina Li Petri sarà alla finale di Miss Reginetta d'Italia 2014

Esulteranno le candidate Miss, nel sapere che l'ormai nota "Psicologa delle Miss" sarà nello staff organizzativo della finale nazionale di Miss Reginetta d'Italia 2014, dall'8 al 14 settembre a Gabicce Mare presso la Baia Imperiale.
La dott.ssa Pina Li Petri ha infatti accettato l'incarico offertogli dal Patron Devis Paganelli, proprio colui che coniò il termine "Psicologa delle Miss" associandolo alla dottoressa, durante la finale nazionale di Miss Universo Italy nel 2011 ( nel quale Devis Paganelli e la Dott.ssa Li Petri erano entrambi in giuria ).

Le miss saranno quindi seguite in ogni momento della giornata così che oltre al poter constatare bellezza, portamento, simpatia e cultura, l'organizzazione possa avere inoltre, un profilo completo psicologico di ogni candidata.

Pina Li Petri, Laurea in Psicologia, Università "La Sapienza", Roma; Laurea in Scienze dell'Educazione degli Adulti e Formazione continua, Università Roma Tre. Docente di Organizzazione aziendale e Pedagogia sperimentale, Università di Firenze. Direttrice delle sedi UPTER di Roma Nord. Psicoioga, psicoterapeuta e coach. Presidente dell'Associazione "Centro d'Ascolto Leonardo da Vinci" Onlus, Fiano Romano (Roma). Cura la rubrica mensile Psike e dintorni della rivista on line Slide Italia.
Acquista i libri della Dott.ssa Pina Li Petri da qui : http://www.ilgiardinodeilibri.it/autori/_pina-li-petri.php


giovedì 19 giugno 2014

ERNESTO SICA, il "sindaco bugiardo" è stato querelato per truffa e insolvenza fraudolenta.

Il Sindaco Ernesto Sica, già coinvolto dalla Procura nelle vicende di Cosentino e la P3, dopo la querela ricevuta per truffa e insolvenza fraudolenta, minaccia controquerela ai querelanti.

IL MANAGER DEI VIP, SI SCAGLIA CONTRO SICA E ARRIVA A PONTECAGNANO IN MUTANDE : "mi ci ha lasciato il Sindaco".

Non bastavano le indagini dell'antimafia, non bastava la denuncia per truffa, non è bastata la denuncia per insolvenza fraudolenta, non basta la protesta che arriverà a Pontecagnano il 27 di Giugno, con l'immagine dei VIP televisivi che insieme a Devis Paganelli, presenzierà con picchetti al seguito per ricordare all'amministrazione comunale che da due anni si aspetta un pagamento di 23.000 euro mai adempiuto, non bastano gli altri debiti scoperti dai giornalisti locali, che il Sindaco Sica avrebbe lasciato non pagati per importi sopra 100.000 euro, ora l'Ernesto bugiardo, avrebbe contattato minacciandolo di querela, un collaboratore della Are Communication e del Concorso Miss Reginetta d'Italia referente per la Campania Giancarlo Presutto, noto a Salerno per essere stato Vice Coordinatore Cittadino per Forza Italia alle ultime elezioni amministrative.

Giancarlo Presutto infatti, all'epoca in cui venne organizzato l'evento Miss Reginetta d'Italia a Pontecagnano nel 2012, era il Direttore Nazionale del Concorso.
Fu proprio Presutto a mettere in contatto l'amico ( all'epoca ) Ernesto Sica con il Patron del concorso Devis Paganelli.
Oggi, a pochi giorni dalla manifestazione ancora non autorizzata dall'amministrazione comunale, il Sindaco Sica ha telefonato personalmente a Giancarlo Presutto chiedendogli un incontro presso il Municipio del Comune insolvente e minacciando di querelarlo ( Presutto ). Querelarlo per cosa non è dato saperlo, dato che ad oggi, che Sica sia inadempiente è ormai cosa chiara ed evidente a tutti e che non abbia ancora pagato pur avendo firmato personalmente gli impegni è ormai conclamato.

Un paio di domande a Devis Paganelli. Il 27 è confermata la sua presenza a Pontecagnano con l'immagine dei VIP presenti?
"Si. Ho informato la Questura che il 27 giugno alle 15 sarò di fronte al Municipio di Pontecagnano e dopo aver dato ulteriori dettagli ai referenti della Digos di Salerno, l'ufficio preposto non ha avuto riserve fino ad oggi. Ho anche chiesto autorizzazione per l'occupazione del suolo pubblico dato che paradossalmente il Comune deve autorizzarmi a manifestare contro il Comune stesso".

Ma è stato autorizzato?
"L'autorizzazione non mi è arrivata ancora, ma io manifesterò comunque, dato che per vietarmi la manifestazione dovrebbero avere valide ragioni che non credo possano sollevare".

E' stata invitata la stampa?
"Ci saranno fotografi e telecamere si".

Ma querelerà l'intera giunta passata e attuale?
"Aspetto di manifestare e poi a seguire valuterò come procedere. Ritengo che ci siano le condizioni per chiedere alla magistratura di valutare eventuali reati penali da parte dei passati e attuali assessori".

E' stato minacciato?
"Se il sentirsi dire che esistono ancora le teste di cavallo è una minaccia, allora si. Se chiamare un mio collaboratore per dirgli che verrà querelato se non si calmano le acque è minacciare, allora si, sono arrivate le minacce".

Nella foto : Giancarlo Presutto, Ernesto Sica, Devis Paganelli

mercoledì 18 giugno 2014

Alex Belli in un bagno di folla!

Il 13 giugno 2014 all'Hollywood di Casale Monferrato, con Devis Paganelli il Patron di Miss Reginetta d'Italia è arrivato Alex Belli, uno dei protagonisti della soap Centovetrine.
Centinaia di fan lo attendevano già dalle prime ore del pomeriggio durante i servizi fotografici che gli organizzatori Angela Mura, Giancarlo Cecconello e Anna Maria Gervasi stavano effettuando per il magazine Slide Italia all'interno del locale.
Una serata molto calda, che ha visto il bellissimo attore, oggetto di attenzione da parte di scatenatissime ragazze ( e non solo ) che si sono fatte fotografare con lui, sotto gli occhi ormai abituati a queste situazioni, dell'amatissima moglie Katarina Raniakova.
Ales è già stato in passato insieme a Katarina, agli eventi SLIDE insieme a Devis Paganelli, proprio in Piemonte, precisamente al primo Trofeo Golf Vip Slide tenutosi a Torino in maggio 2012.

Per informazioni sugli eventi SLIDE con VIP della tv, moda e spettacolo : www.devispaganellimanagement.it



mercoledì 11 giugno 2014

L'attore Alex Belli direttamente da Centovetrine alle tappe di Miss Reginetta d'Italia

Si terrà a Casale Monferrato (ALESSANDRIA) presso l'Hollywood il casting straordinario di Miss Reginetta d'Italia, con presente l'attore ALEX BELLI, direttamente da CENTOVETRINE e da BALLANDO SOTTO LE STELLE. Il bello della soap tra le più seguite, sarà ospite ad uno degli SLIDE PARTY ufficiali in Tour.   Il 13 Giugno 2014, all'Hollywood di Casale Monferrato, con ALEX BELLI ci sarà anche DEVIS PAGANELLI, Talent Scout per cinema-moda-tv, editore di SLIDE e Patron di Miss Reginetta d'Italia che sceglierà durante la serata, una candidata MISS che di diritto parteciperà alla finale regionale del concorso in Piemonte.

Presente anche il set fotografico e il fotografo ufficiale di SLIDE. Le foto della serata verranno pubblicate sul magazine free press network n.1 in Italia diretto da NADIA BENGALA.
A poco più di un mese dall'inizio delle tappe, il concorso di bellezza più seguito dai VIP ( fonte TGCOM Mediaset ) ha già superato le 50 selezioni per il 2014.
Per iscrizioni gratuite www.reginettaditalia.it

sabato 7 giugno 2014

ERNESTO SICA : già indagato con Cosentino, ora querelato per truffa e insolvenza fraudolenta

ERNESTO SICA 

A PONTECAGNANO il 27 Giugno 2014 una manifestazione contro le insolvenze del Sindaco, con l'immagine dei VIP della tv  Elenoire Casalegno ( Mistero - Italia 1 ) , Marco Balestri ( conduttore Mediaset e Radio101 ),  Antonio Zequila ( Isola dei Famosi - Rai2 ), Arianna David ( ex Miss Italia),  Nadia Bengala ( ex Miss Italia),  Carmen Masola ( vincitrice di Italia's Got Talent 2010 - Canale 5 ), Devis Paganelli ( Patron di Miss Reginetta d'Italia ).


Ernesto Sica, la Miss Reginetta d'Italia 2012, il Patron Devis Paganelli

Era settembre 2012 quando il Sindaco di Pontecagnano Ernesto Sica, si pavoneggiava sul palco allestito nella città, per la finale nazionale di Miss Reginetta d'Italia.
Il Patron Devis Paganelli, organizzatore dello spettacolo, a seguito di impegni scritti con l'amministrazione, certificati anche con impegni personali di  Ernesto Sica su carta intestata del Comune, organizzava la kermesse con la partecipazione di ben 50 finaliste provenienti da tutta Italia, troupe televisiva dcon messa in onda su Sky e Canale Italia. Tanti personaggi dello spettacolo al seguito e la conduzione di Marco Balestri ed Elenoire Casalegno. Piazza strapiena di gente e risalto mediatico da grande evento nazionale. Poco male quindi, se non fosse che le fatture emesse dall'organizzazione non siano mai state pagate dall'amministrazione e che a Febbraio 2014, dopo tante promesse mai mantenute, dopo un anno e mezzo il Patron decide di querelare per truffa e insolvenza fraudolenta il buon sindaco Sica che già indagato o comunque coinvolto in pratiche giudiziarie dalla magistratura, si ritrova ora anche un ulteriore bega da risolvere. E ora, forse arriverà una querela a tutta la giunta! Un intera giunta indagata farebbe cadere l'amministrazione?

Alcune domande al Patron Devis Paganelli, amministratore della Are Communication - Are Srl.

Patron, ma Lei ha presentato una querela al Sindaco. Non si è mosso nulla?
Nel febbraio 2014 ho depositato una querela nei confronti di  Ernesto Sica con il supporto del mio studio legale De Sio,  ma ad oggi, non ho saputo nulla. I giornali locali e nazionali ne hanno parlato e so che il Sindaco qualche telefonata innervosita a qualche mio collaboratore l'ha fatta, ma nulla di nuovo è accaduto. Forse lui è troppo preso dalle questioni giudiziarie penali in cui già è in qualche modo oggetto di attenzione.

L'amministrazione non Le ha dato un soldo, lei ha pagato tutti?
Fino all'ultimo centesimo. Dalla direzione artistica, ai VIP, alla conduzione, alla regia, la troupe televisiva, la messa in onda nazionale, i miei collaboratori, la stampa del materiale. Tutto. A quest'ora se io non avessi pagato qualcuno mi avrebbe già seguito la redazione di Striscia ( Striscia la Notizia ndr ). Ho parlato della vicenda con l'assistente di Luca Abete inviato campano della nota trasmissione, ma non ha preso in considerazione la questione forse anche per il momento di parcondicio durante il quale ne abbiamo parlato ( elezioni Europee in corso ). Luca in zona è una potenza, se mai si muovesse lui sono certo che si sistemerebbero tante cose.

Quanti soldi deve avere?
Ventimila euro da accordi scritti, che ha firmato di mano propria il Sindaco  su carta intestata del Comune. Inoltre la sera prima dell'evento, il Sindaco  Ernesto Sica si presentò da me invitandomi o meglio obbligandomi visto il tempismo, pena l'impossibilità alla definizione del palco, a versare al service tremila euro che il Sindaco si è impegnato in forma scritta a restituirmi dopo l'evento. In pratica non aveva soldi l'amministrazione, da versare a chi montava la moquette o il palco e ha chiesto me di prestare soldi alla tesoreria del Comune in pratica.  Se non avessi avuto 140 persone tra miss, troupe tv, staff, stampa e vip, gli avrei risposto maleducatamente, ma per non fare pessime figure con tutti come lui stava facendo con me, ho pagato. Il Sindaco non mi ha pagato ne il contributo di ventimila euro ne i tremila euro che gli ho prestato.

Quindi 23.000 euro?
Si, ma a seguito della mia querela e degli articoli apparsi sulla stampa, sarebbe emerso che non ha pagato nemmeno l'hotel, i trasporti e altri fornitori. Credo che tra me e tutto ci sia un ammanco di oltre 100.000 euro che per quell'evento, il Sindaco non avrebbe pagato. Non ne sono certo, sono cifre che ho letto sui giornali e ritengo che ci potrebbero essere tanti altri. Immagino infatti ma non posso esserne sicuro, che nel territorio ci sia anche molta omertà e che molti piccoli imprenditori magari, con la promessa di essere pagati prima o poi ( come Sica fece con me durante le elezioni amministrative del 2013 : "aspetta le elezioni che poi ti pago" ), evitino di rendere pubblicamente eventuali altri debiti del comune o del Sindaco per paura di non vedersi mai più pagati in caso di troppo polverone. Ma questa è una mia idea personale.

Il 27 giugno cosa farà a Pontecagnano?Tutti coloro che io ho pagato, sanno che sono una persona seria. Per conto della società che rappresento ho finanziato personalmente il tutto perché tengo a non fare pessime figure. Il dire "l'amministrazione non mi ha pagato e ti pagherò quando pagano me" forse sarebbe stata la soluzione più facile e anche non discutibile. Ma credo che chi lavora debba essere pagato. Io ho famiglia e non sono ricco, quindi questa questione, sopratutto in momenti di crisi come questo, ha lasciato la società che rappresento come si suol dire "in mutande". Il 27 giugno l'immagine dei VIP sarà presente. Io mi metterò in mutante! Così come mi ha lasciato il Sindaco. E non lo farò solo per me ma anche per tutte le persone che sono state coinvolte e che forse debbano essere saldate nel territorio di Pontecagnano.

Ma la magistratura intanto cosa fa?
Chiedetelo a loro. Io non so nulla! In ogni caso, sto valutando con il mio studio legale, di depositare una denuncia querela alla magistratura, nei confronti di tutti i componenti della giunta dell'epoca la quale non poteva non sapere che il Sindaco si stava atteggiando in questo modo eppure ha continuato a sostenerlo ( e se per fare un esempio che non vuole assolutamente citare nomi o fatti, il ladro ruba, il complice che tiene aperta la cassaforte è colpevole quanto il ladro stesso ).

E con la giunta attuale come la mettiamo?Se ci sono gli estremi querelerò anche tutti i componenti della giunta attuale. Ho ventilato la querela a  Ernesto Sica per mesi e poi l'ho depositata. Ora faccio altrettanto per la giunta. Quella attuale, non può non sapere cosa ha fatto la precedente e sopratutto non può che non essere al corrente di quanto è accaduto a me, eppure la nuova giunta continua a sostenerlo, pertanto l'esempio del "complice" qualora reato ci fosse ( e non sono io a dirlo, sarà la magistratura a verificarlo nell'eventualità ), vale anche in questo caso.

Eppure il Sindaco  Ernesto Sica è stato votato.Non a caso Sica con la promessa che dopo le elezioni avrebbe sistemato, ha esplicitamente chiesto di non fare troppa pubblicità alla sua insolvenza durante la campagna elettorale. Questo ovviamente dimostra due cose, la prima che sa bene di dovermi pagare, la seconda che la pubblicità negativa avrebbe comportato rischi alla sua rielezione. Mi chiedo a questo punto, in che maniera Sica sia stato eletto. Un sindaco che si comporta così, come ha fatto a raccogliere i voti? Chissà che la magistratura non si adoperi nel capire anche questo.

giovedì 5 giugno 2014

Il Paradiso esiste e si chiama TIRLER! Alpe di Siusi

Slide c'è stato.
Un luogo straordinario in Alpe di Siusi, patrimonio dell'Unesco
a cura della redazione

Un luogo immmerso in ben 57 km quadrati di natura dove le auto hanno divieto d'accesso, dove l'unico suono che interrompe il silenzio è il cinguettio degli uccelli e il rumore dei ruscelli o delle tante cascate. 

Distese di prato verde pascolato a tratti da mucche e caprette durante la stagione estiva, boschi e vasti spazi innevati durante le stagioni sciistiche.
Il Dolomites Living Hotel Tirler a 4 stelle superior appena ristrutturato, è un oasi dotata di sole 27 stanze accoglienti tutte in legno, ad altissimo livello di edilizia biologica, è posizionato proprio a 1752 metri di altitudine, nel cuore del patrimonio naturale UNESCO delle Dolomiti. Qui noi di Slide abbiamo vissuto un soggiorno indimenticabile sull’altopiano più alto e più bello d’Europa, l’Alpe di Siusi, circondati da una natura stupenda e con un panorama da sogno a 360° sul Parco Naturale dello Sciliar, il simbolo dell’Alto Adige.
L’edilizia ecologica e la sostenibilità in questa struttura sono curati nei particolari, a partire dai vari modelli di cuscini per il sonno, passando dalla piscina miscelata ad ossigeno, alla sauna in fieno, per finire alla spettacolare cucina biologica, composta da appetitosi piatti in carne o vegetariani, a scelta anche senza glutine.
Grande attenzione per coloro che soffrono di allergie. Al Tirler infatti, chiunque può respirare profondamente, anche grazie alll’aiuto di un biologo dell'edilizia che ha contribuito a creare un ambiente sano che e l’aria fresca dell'Alpe di Siusi, che garantisce anche agli allergici un periodo di pausa da pollini e acari ( primo albergo d'Italia certificato dal sigillo di garanzia ECARF European Center of Allergical Research Fondation ). Quest'anno il Tirler è stato insignito anche del titolo "Green Traver Awards - Premio GIST per le eccellenze del turismo sostenibile e responsabile" dal GIST Gruppo Italiano Stampa Turistica, in occasione della BIT Borsa Internazionale del Turismo. Importante anche il premio assegnato dal World Luxury Hotel Award, ambitissima assegnazione, alla quale partecipano circa 1000 strutture ogni anno in tutto il mondo, vinto nella categoria "Famiglia" proprio dal Tirler nel 2013.
Paesaggio incantevole, relax totale, cucina eccellente e premi a parte, in ogni caso la conduzione familiare della Famiglia Rabanser, anche grazie all'ottimo staff gioviale e amichevole di tutta la struttura, ha reso il nostro sogiorno un momento che rimarrà per sempre nei nostri ricordi. 

Panorama
Forse non tutti lo sanno, ma è proprio in Alpe di Siusi si può ammirare l'altopiano più grande d'Europa, circondato dallo spettacolare paesaggio delle Dolomiti. Immaginatevi di trovarvi proprio nel mezzo di questo paradisiaco panorama. Siete al Tirler. Ben 3426 specie di piante e animali da ammirare in questo luogo, alcune delle quali scoperte proprio qui.

Cucina 
Molto curata, tutto rigorosamente fatto in casa e sul momento. I piatti tipici ovviamente non mancano e sono di grande arte culinaria. La cucina del Tirler Alm ( la tipica baita adiacente all'Hotel ) è una vera eccellenza e la location ha anche ricevuto il premio di baita più bella dell'Alto Adige dal Dolomiten, il quotidiano più noto in questo territorio. Sono presenti anche piatti senza glutine o vegetariani.




Cosa fare 
Passeggiate, visite guidate, escursioni in bicicletta ( disponibili anche in Hotel ), parapendio, alpinismo, equitazione, palestra, saune, massaggi, nuotate nella piscina riscaldata, relax nelle sale del silenzio.
Ideale anche per i bambini, con verdissimo parco giochi e possibilità di percorrere il Percorso delle Streghe. Per gli appassionati di mountain bike, sono presenti 33 itinerari con viste meravigliose e con tantissime rustiche baite da raggiungere. Possibilità di giocare a Golf 18 buche par 69, con risorse naturali impressionanti, ruscelli, laghetti, cascate.


SPA 
Generosa è la "Curasoa-Energy" Spa. Il giusto relax dopo una giornata in mezzo alla natura. Piscina interna collegata con la grande vasca esterna, completamente riscaldata a 33 gradi e arricchita di puro ossigeno. Sauna tonificante alle erbe alpine e l'originale e ricercatissima sauna al fieno ( da provare ), adiacente alla zona relax con letti ad acqua. Trattamenti Spa con prodotti autentici cosmetici dell'Alpe marchiati Tirler, per un perfetto rilassamento. La Spa è dominata dalla presenza di pino cembro, olio di arnica, acqua dalla sorgente Tirler e quarzite d'argendo dolomitica. Suggeriamo i tanti trattamenti speciali che potrete trovare disponibili alla Spa.

Storia
Le fondamenta hanno duecento anni. Struttra nata come punto di incontro dei pastori di varie valli che qui si incontravano con il proprio gregge. Diventato successivamente ostello, poi circa vent'anni è stato trasformato in baita dalla famiglia Rabanser che nel 2011 ha dato vita infine all'Hotel. L'Hotel è tutto costruito in legno, sasso, calce e argilla, integrati a grandi vetrate per panorami mozzafiato.


Le acque 
Ruscelli, cascate e fonti ovunque. Il Tirler poi vanta anche la presenza di una fonte interna. L'acqua Tirler sorge a diverse centinaia di metri sopra l'Hotel. I geologi confermano l'origine dalle radici dei "Denti di terra rossa", l'area circostante all'Alpe di Tires appartenente al gruppo del Catinaccio - UNESCO. La fonte viene controllata continuamente in collaborazione con l'Istituto per l'ambiente e tutela delle acque per la sua qualità e purezza. La composizione basica dell'acqua Tirler, può favorire la purificazione, infatti l'acqua pura può assorbire molte sostante inquinanti dell'organismo così da sbarazzarsi di tutte le tossine e ripulirsi. Al Tirler, trovate anche le acque arricchite da erbe dell'Alpe di Siusi.



Bambini 
Il Tirler è a misura di famiglia. I bambini possono respirare l'aria pura dell'Alpe di Siusi, giocare nel parco a loro destinato e passeggiare nel Sentiero delle Streghe, immerso nel bosco, con tanto verde, cascate e sorgenti ( il sentiero inizia proprio dal Tirler ). I bambini possono accedere i piscina senza limitazioni ( l'area SPA è consentita invece a chi ha almeno 14 anni ).


Animali
Nel rispetto del concetto anti-allergico gli animali non vengono accettati, ma il Tirler può suggerire ai propri ospiti in fase di prenotazione, una pensione per cani, poco distante dall'Hotel.

Come raggiungere il Tirler
Nei giorni di arrivo e di partenza è possibile raggiungere il Tirler, con apposito permesso rilasciato dall'Hotel previa prenotazione. Nei giorni di soggiorno il transito con la macchina è permesso prima delle 10.00 e dopo le 17.00 Sul sito www.tirler.com è possibile reperire le informazioni per raggiungere la struttura.


Devis Paganelli - Presidente Slide : "Ho viaggiato in lungo e in largo in tutto il mondo e non sapevo di avere il Paradiso a sole quattro ore da casa. Al Tirler, mi sono sentito rinato, nel corpo, nello spirito e nella mente. Invito gli amici di Slide a visitare questo incantevole luogo, scegliendo il Tirler, che riteniamo la struttura ideale per vivere in maniera appagante, il vostro momento di relax"

Come contattare il Tirler

TIRLER - DOLOMITES LIVING HOTEL Fam. Rabanser
Via Saltria 59 - Alpe di Siusi (BZ)
Tel: +39 0471 727 927 info@tirler.com
www.tirler.com