venerdì 29 novembre 2013

SLIDE ITALIA ti cerca per FILM - RAI


L'agenzia UpSolution con SLIDE ITALIA mediapartner, organizza i casting per 

*) Selezione le comparse per il nuovo film a tematica sociale prodotto da Nuova Media Italia - Michele Calì che andrà in onda prossimamente sulla RAI.
*) Selezione modelli/e per i nuovi videoclip pubblicitari che andranno in onda sul canale musicale di SKY Match Music. Età compresa tra i 18 e i 30 anni.

*) Selezione modelle per nuovo Videoclip musicale di genere dance, realizzato per importante DJ produttore discografico. Riprese in Italia mese di Febbraio.

*) Selezione candidate per Miss Reginetta d'Italia edizione 2014

QUALITA' DEL CANDIDATO RICHIESTE 
Età compresa tra i 18 e i 30 anni. Non sono richieste altre caratteristiche particolari.

INFO SUL CASTING
A Verona presso :
Hotel Ibis, via Enrico Fermi 11c 


DATA E ORA CASTING
Nei giorni 4 e 5 dicembre 2013 
Dalle ore 10 alle ore 19( indispensabile prendere appuntamento )

PRECEDENTI PRODUZIONI CON REGIA DI MICHELE CALI'

COME PARTECIPARE
Inviare una mail con almeno n.4 foto e curriculum vitae all'indirizzo casting@upsolutionagency.com
( indicare eventuali esperienze cinematografiche o televisive ) 

Agenzia UpSolution – Nuova Media Italian Production
Referente : Lisa 329/8531700

venerdì 22 novembre 2013

Ernesto Preatoni, Guru del turismo a Sharm, batte TTG, 6 a Zero!

Ernesto Preatoni, Guru del turismo a Sharm : 
"Internet spazzerà via tour operator e adv. Il business corre su strade diverse".
Il turismo viaggia ONLINE!

Dopo l'intervista rilasciata al direttore di TTG Remo Vangelista, scoppiano le proteste ( di nessuno ! )


Mettiamo intanto alcuni puntini sulle i.
La Are Communication è una società di comunicazione e una casa editrice presieduta da Devis Paganelli. Noi che scriviamo questo articolo avremmo tutto l'interesse a far risaltare come il mercato dell'adv sia un mercato utile e florido per gli investitori. Ma si deve sapere anche che, noi che editiamo free press siamo fuori dal segmento editoriale di massa, quello che per essere chiari finisce nelle edicole. Quel mercato è finito da tempo, ha ragione Preatoni. La pubblicità sui giornali, anche quelli nazionali, che pretendono di vendere copie cartacee, è in totale crisi. In quei giornali la pubblicità a nostro parere non serve a nulla dato che ormai nessuno compra i giornali ( a parte qualche rara e nota eccezione ). I nostri free press vengono diffusi gratis, letti nei punti distributivi selezionati, generano milioni di contatti. Quindi dire che l' adv in generale non serve è forse sbagliato, ma parlando in generale, la certezza di Preatoni non è lontana dalla realtà.


Ernesto Preatoni è un imprenditore italiano, fondatore di Domina Vacanze, ritenuto l'inventore di Sharm El Sheikh. Ha decine di strutture di proprietà e in gestione, sparse per il mondo.



Il TTG Italia SPA per chi non lo sapesse ( io l'ho scoperto ora ) fa parte del Gruppo Fiera Rimini. Ha un capitale sociale di €.600.000,00, ha due sedi, una Milano e una a Torino, è presieduta dal Dott. Gian Luigi Piacenti, con amministratore il Dott. Paolo Audino. Questa società ha ovviamente tutto l'interesse a far si che sia i Tour Operator, sia le Agenzie, sia i proprietari di strutture ricettive turistiche, abbiano la certezza che domanda e offerta turistica, possono vivere grazie all'intermediazione di T.O. e Advertising. Il motivo è semplice. TTG Italia SPA organizza la Fiera Internazionale B2B del Turismo da anni. Fonderebbe quindi a quanto pare, i fatturati e i propri utili proprio sulla logica che le strutture per generare profitti, devono concordare accordi con i Tour Operator e che le agenzie devono per ottenere fatturati, concordare accordi con i Tour Operator. Se finisse questa logica, finirebbe il TTG. Chi prenoterebbe più spazi in una fiera espositiva del TTG priva di visitatori?
Sarà per questo forse che l'affermazione “Internet spazzerà via tour operator..” di Ernesto Preatoni ( che a noi sembra più realtà che provocazione ) ha conseguito un commento laconico dell' A.D. di TTG Italia, Paolo Audino sul sito ufficiale della TTG ITALIA SPA
http://www.ttgitalia.com/stories/gooood_morning_vietnam/92537_ne_ho_visti_tanti_di_preatoni/


Sarebbe stato strano se avessimo letto che Audino confermava la tesi di Preatoni. Sarebbe stato come dire : il TTG non serve a nulla e io ne sono l'amministratore delegato. 
A me il commento di Audino ha fatto ridere, diciamo ai livelli di una battuta di Zelig. Un commento degno di un bravo comico di Zelig. Anche se mancano i tempi...

A questo punto la partita sarebbe TTG 0 - PREATONI 1.


La querelle stigmatizzata con critiche nei confronti dell'intevistato Preatoni, proprio dall'intervistatore ( ma come prima lo intervisti poi lo critichi? ), ci ha dato spunto per visitare Sharm e capire chi avesse ragione.
Sia chiaro, il dubbio ci è nato proprio per i soggetti coinvolti. Da una parte c'è un rappresentante del TTG che a mio modestissimo parere dovrebbe proporre le giuste strade nel segmento turistico, per ampliare le domande e le offerte anziché precludere le visioni forse troppo avanti di un interlocutore importante e influente nel mercato di riferimento. Dall'altra uno di quelli che se ce ne fossero di più, sarebbero probabilmente troppi, ma che comunque ha conoscenza e professionalità tale da insegnare secondo me al più bravo dei manager del TTG.  E a dire che io non conosco Preatoni, ma conosco i suoi risultati.

Io ne ho visti tanti come Audino. Ho conosciuto anche tanti spara-sentenze con stipendio fisso, senza rischi imprenditoriali da calcolare, a sparar stupidate su chi da decenni invece crea business, posti di lavoro, utili. Ho conosciuto gente che scrive che altri usano il “VOI”, utilizzando lo stesso “VOI”, per dire “ho conosciuto gente come VOI”. Chi più VOI ha, più ne metta insomma. Gente che trova il tempo per far credere ai propri clienti ( espositori e lettori ) che tutto sta andando a gonfie vele, quando il mercato sta flettendosi verso strade alternative. Gente che comunque vada, non pagherà le conseguenze dei propri errori di valutazione, dato che mal che vada una poltrona altrove qualcuno gliela troverà. 
A questo punto la partita sarebbe TTG 0 - PREATONI 2.

Detto ciò, per fare una giusta informazione, in considerazione che sarò ospite in giuria ad un evento organizzato proprio al Coral Bay, investo qualche ora del mio tempo per capire quanto ci sia di vero in ciò che afferma Preatoni e quanto è solo apparente invidia o strumentalizzazione il parere del TTG su Mr. Sharm. Sia chiaro, io personalmente non amo Sharm nel suo generale contesto, dato che detesto essere bloccato dai commercianti ad ogni angolo della strada. Pubblicai infatti forse un anno fa, un articolo su una struttura indecente ( ma con foto stupende nel sito del tour operator che la proponeva ), la quale, attraverso la propria direzione e dopo il viaggio “rovinato” mi rispondeva, alla mia richiesta di risarcimento, che 7 clienti su 10 erano contenti di quella struttura ( il che vuol dire che 3 non lo erano ). 

Il 2 di novembre, ho prima telefonato a 12 agenzie di viaggio in Italia. Tutte a rispondermi che per Sharm non c'erano voli e che era vietato andare in Egitto. Vietato!
E già qui partiamo male. Uno sconsiglio non è un divieto. Il fatto che non ci siano moltissimi voli non vuol dire che non ne esistano.
Con una delle agenzie ho voluto approfondire. Ho pensato tra me e me che magari, non erano nemmeno colpevoli di malafede e che magari erano convinti di ciò che affermavano. 
Nel caso in questione infatti, ho appurato che chi mi rispondeva era convinto che era vietato andare in Egitto e che non c'erano voli per Sharm.
Non posso dire quante delle 12 agenzie fossero ignoranti e quante in malafede o buonafede, fatto sta che le informazioni rese dalle agenzie in questi 12 casi sono state tutte al 100% scorrette o inesatte.
A Sharm si poteva andare e i voli c'erano. Pochi ma c'erano.
Che poi la Bonino avesse messo uno sconsiglio ( unico paese al mondo ad averlo messo ) per Sharm, è tutto un altro discorso. 
Chi invece si fosse affacciato a internet, avrebbe trovato informazioni corrette. Ciò dimostra che anche in questo caso Preatoni non sbaglia : Internet spazzerà via i T.O.
A questo punto la partita sarebbe TTG 0 - PREATONI 3.

Non potendo contare sulla disponibilità delle agenzie per prenotarmi un viaggio a Sharm, chiamo direttamente alcune strutture in loco e mi cerco da solo un volo con internet.
EasyJet andata e ritorno da Milano Malpensa, 170 euro.
Le strutture a Sharm praticamente vuote. Poche persone e tutte russe, occupano gli hotel e i villaggi.
Se sapessero che gli italiani non partono NON grazie allo sconsiglio ma anche grazie alle agenzie che comunicano che è VIETATO andare a SHARM e che non esistono voli, chissà come la prenderebbero!
Io ho già la camera prenotata. Sono ospite della struttura ma chiamo per fingere una richiesta di informazioni in maniera anonima al Domina Coral Bay e appuro che qui la disponibilità è risicata. Verifico poi, una occupazione al 98% nella settimana 9-16 Novembre.
Come mai? Eppure in Italia non vendono Sharm. Facile, Preatoni lavora con internet. Bravo!
A questo punto la partita sarebbe TTG 0 - PREATONI 4.


Arriva il 9 Novembre. Parto e arrrivo in aeroporto. Arrivano i voli, non ci sono assistenti dei villaggi che ricevono altri ospiti dall'Italia, vedo solo gli assistenti del Coral Bay. Infatti altrove non ci sono praticamente italiani, quasi l'intero volo EasyJet portava turisti al Domina Coral Bay. Arrivo al villaggio. Pieno di italiani. Li intervisto. Alcuni : “In Italia le agenzie nemmeno sapevano che c'erano i voli, ma ci siamo dati da fare autonomamente anche grazie ai suggerimenti di amici che sono stati qui settimana scorsa e si sono divertiti un sacco”, altri di dicono “Noi abbiamo prenotato attraverso internet, ci sono ottime promozioni, in Italia ci avevano detto che era vietato partire e invece siamo qui”.
A questo punto la partita sarebbe TTG 0 - PREATONI 5.


Decido di intervistare il capo di tutte le tribù di beduini nel deserto.
Ci sono rischi qui a Sharm?

Assolutamente no. Noi viviamo di turismo. Se noi concedessimo a qualcuno di creare disordini, metteremmo a rischio la possibilità di ottenere risorse economiche a sostegno del nostro futuro. Siamo noi per primi a controllare che tutto sia sicuro”.

Conosce il Domina Coral Bay?
“Io ringrazio il Sig. Preatoni perché da sempre sostiene il turismo nel nostro territorio. Anche grazie a lui noi riusciamo a creare economia nelle nostre attività”
Ho provato ad intervistare anche alcuni turisti in giro per Naama Bay. 
Domando ad una coppia di giovani fidanzati : Prima volta a Sharm?

“No, seconda. Lo scorso anno siamo stati in agenzia per prenotare. Quest'anno nemmeno volevano farci i preventivi. Abbiamo fatto tutto da soli e ora siamo qui. Alla fine noi abbiamo risparmiato qualcosa, l'agenzia non ha guadagnato nulla, portiamo economica a livello locale e noi ci divertiamo in questo splendido ambiente”.


Domando a tre giovani amici che appuro essere di Roma : Come avete fatto a prenotare a Sharm se in Italia è VIETATO!
“Ma che vietato, non è vietato nulla. Le agenzie non volevano prenotarci il viaggio e noi abbiamo evitato l'agenzia. Abbiamo fatto da soli. Quindi niente soldi per l'agenzia e noi abbiamo speso meno”.




Domando ad una famiglia, mamma, papà e due figli piccoli : Ma come, in vacanza con due figli piccoli in un palese a rischio.

“Sono le 22 lo vede? A quest'ora, se passeggio a Milano in centro con i miei figli, rischio molto di più che passeggiare qui. A mio parere il rischio sta nell'affidarsi a chi strumentalizza. Lo sa che in Italia siamo l'unico paese che ha messo lo sconsiglio per venire qui? Ma le sembra normale?”

Ho intervistato circa 30 passanti a Naama Bay, facendo domande ai soli italiani. A tutti ho chiesto un parere sul Domina Coral Bay e tutti coloro che fermavo conoscevano questa struttura lodandone i pregi. A tutti ho chiesto cosa ne pensasserò del parere del TTG su Preatoni, la risposta univoca è stata “TT che?”.


A questo punto la partita sarebbe TTG 0 - PREATONI 6.

Concludo. A prescindere dalla partita metaforica, per me palesemente vinta da Preatoni, ho voluto solo evidenziare come, i tour operator, le agenzie viaggi, le strutture, debbano ascoltare il parere di uno che ha la vista lunga.
Internet è sempre di più il futuro : Preatoni!
I T.O. che sapranno aggiornarsi con nuove strategie, potranno cavalcare l'onda, gli altri finiranno.
Nel caso in particolare, NON vendere Sharm o più precisamente il Coral Bay per invidia, per rivincita, per dispetto, è controproducente, dato che il turista poi prenoterà direttamente e in tasca alle agenzie non finirà nulla. Inviando gente in strutture inadeguate, per una singola agenzia è ancor più controproducente, perchè il successivo anno, quel cliente prenoterà direttamente nella struttura migliore del posto e riterrà quell'agenzia iniziale, poco affidabile.



Personalmente se anziché mandarmi in una struttura indecente, lo scorso anno, l'agenzia mi avesse mandato in quella che ritengo la migliore struttura di Sharm ( per me il Coral Bay ) quest'anno quell'agenzia mi avrebbe rivisto come cliente. E sicuramente, per la conseguente legge di domanda e offerta con grandi numeri, sarebbe stato più conveniente prenotare attraverso quell'agenzia che sicuramente avrebbe avuto più sconto di me e quindi una migliore proposta da farmi valutare, evitando una mia prenotazione diretta.




L'irragionevole modus operandi del piccolo imprenditore però, è spesso vittima del discutibile modus operandi del proprio organo rappresentativo, che spara per quel che mi riguarda, evidenti stupidaggini solo perché vede a rischio forse il proprio futuro.

Un Preatoni senza TTG vive senza problemi. 
Un TTG senza i tanti o pochi Preatoni, si dirada come nebbia al vento.


Preatoni 6 - TTG 0
Partita chiusa. Partita facile. Senza nemmeno recuperi o rigori.

A Preatoni del resto, piace vincere facile!

Devis Paganelli
Presidente Are Communication


Apre a Coriano, la gelateria artigianale d'alta qualità, Zucchero Filato.

C'è crisi? A Coriano di Rimini noi diamo il gelato gratis.
Apre la prima gelateria in Italia che adopera le promozioni con marketing virale. A pensarci è una ragazza di Coriano, Elisa Paganelli, che anche grazie al contributo dei fondi pubblici, in totale controtendenza rispetto al mercato che fa chiudere negozi e attività, ha pensato di aprire proprio a Coriano una gelateria d'alta qualità artigianale. Un locale che è stato realizzato con investimenti importanti, anche per portare a Coriano e circondario, un ulteriore servizio per la città, sicuramente un fiore all'occhiello per il territorio già famoso per essere stata la "casa" di Simoncelli.

Elisa, sei una temeraria, con questa crisi dove tutti chiudono, tu apri una attività?"Bisogna essere propositivi se no è la fine"

Basta quello?"Sono sicura che con un gelato artigianale di altissima qualità certificata, fatto con il latte fresco proveniente dal nostro territorio, i risultati ci saranno. E poi ci sono anche le crepes, le torte e tante altre sorprese, ma non voglio svelare tutto".

E cos'è questa idea della pubblicità virale?"Negli USA è già da decenni che funziona. Sono dell'idea che non basti aprire le serrande del negozio per aspettare che arrivi gente. Ecco che ho ideato il sistema delle 4G (quattro G) : Gentilezza, Gelato buono, Grande pulizia, Gadget per tutti. Attraverso le foto e le promozioni che pubblicheremo poi sui social network, faremo conoscere le nostre iniziative con diffusione virale attraverso appunto il marketing virale"

Gadget per tutti?"Si, dal giorno dopo l'inaugurazione, i bambini, ma anche i grandi, potranno mangiare un buonissimo gelato artigianale che lasci sentire veramente la genuinità dei prodotti utilizzati, ottenendo anche regali, gadget, sorprese"

E il gelato è gratis?"Si, il 19 dicembre alle 16, io, la Betty e la Gioia, vi aspettiamo tutti all'inaugurazione della Gelateria Zucchero Filato, a Coriano in via Marano 29. Siamo così convinte che il nostro gelato è buono e di grande qualità, che abbiamo deciso di farlo assaggiare a tutti gratis, certe che poi torneranno tutti a trovarci. Coni e coppette per tutti, vi aspetto".



venerdì 15 novembre 2013

ERNESTO SICA,arrivata la querela per truffa,

ERNESTO SICA

A Pontecagnano, il Sindaco già rinviato a giudizio negli scandali politici della LOGGIA P3, oggi ha ricevuto anche una querela per truffa.


Il Comune di Pontecagnano ospitò nel 2012, un concorso di bellezza, dove gli impegni economici relativi ai contributi pari a 20.000 euro, vennero presi proprio personalmente da Ernesto Sica, su carta intestata del Comune.
Poi arrivò la prima sorpresa. A soli 
due giorni prima della finale nazionale, il Sindaco si presenza dal Patron del concorso, già in zona con tutti gli ospiti e le miss, per pretendere un prestito di  €.3000 da versare al service che si stava occupando degli allestimenti del palco.
Il Patron preso alla sprovvista, per non fare brutte figure, dietro rilascio di un impegnativa del Sindaco in forma scritta, decise di prestare le somme all'Amministrazione.
Oggi siamo nel 2014, il pagamento avrebbe dovuto arrivare nel Dicembre 2012. Dei soldi nemmeno l'ombra. Non c'è delibera che tenga, ne accordo personale del Sindaco che valga in quanto il Sindaco sapeva a quanto pare che quei documenti firmati, non essendo oggetto di delibera ma impegni personali, non sarebbero mai stati pagati.
Ecco quindi arrivare la denuncia per truffa e insolvenza fraudolenta nei confronti di Ernesto Sica. Ora sarà la magistratura di Salerno ad occuparsene. Anche se a quanto pare, sia l'ultimo dei problemi di questo Sindaco visto le gravi accuse che gli vengono rivolte nelle indagini di cui è oggetto attualmente.

giovedì 14 novembre 2013

Qual'è il miglior concorso di bellezza? In Italia sono solo quattro.

In Italia sono tantissimi i concorsi di bellezza più o meno noti. Ogni pretesto è buono per inaugurare una nuova kermesse che il più delle volte non serve a nulla, ne a sponsor, ne a locations ospitanti, ne alle candidate Miss che partecipano.
A partire da Miss Sagra della Porchetta, fino ad arrivare Miss fotomodella di qua, attrice di la, modella sopra, modella sotto, bella, più bella, più alta, più magra e chi più ne ha più ne metta, quasi tutte, sono iniziative che per il CIP Coordinamento Italiano Professionisti della Moda e dello Spettacolo, da non considerare.

Perché una candidata Miss partecipa ad un concorso?Le risposte sono diverse. Ci sono le ragazze che furbamente, sanno che in queste occasioni possono essere notate da talent scout, impresari, produttori ( a quanto afferma il CIP, funziona solo per i quattro concorsi accreditati ).
In questo caso, il più delle volte è solo utopia, dato che per il CIP i veri professionisti frequenterebbero i concorsi accreditati e non tutti gli altri ( concorsi accreditati qui
Un altro motivo che spinge le candidate Miss a partecipare ai vari concorsi è il voler apparire a tutti i costi. Senza considerare che a parte gli ospiti della locations e a parte i parenti, nessun altro le vedrà.
Nella maggior parte dei casi, me candidate Miss si lasciano influenzare dalle false promesse di concorsi organizzati da personaggi dubbi, che poi MAI sono in grado di mantenere le promesse che fanno.

Come si fa a capire se un concorso è serio?
Secondo il CIP è indispensabile che siano rispettati alcuni principi etici.
Intanto nel sito deve essere indicato bene il regolamento, il funzionamento delle votazioni, i premi per la vincitrice, i dati sociali della società che gestisce l'organizzazione.
Orientativamente è suggeribile diffidare dalle associazioni che organizzano concorsi e che dichiarano ( in alcuni casi ) di organizzare il concorso senza finalità di lucro.
I concorsi che pretendono quote di iscrizione o ingenti rimborsi spese ( e che spesso organizzano 3 o 4 finali all'anno...) sono assolutamente da escludere. Vogliono solo i soldi delle Miss e non offrono nessuno sbocco professionale o di immagine.
Evitare assolutamente i concorsi di bellezza che fanno casting via email o facebook : "ti abbiamo selezionata per la Finale Nazionale....è tutto gratis ma devi inviare rimborso spese". Ridicoli.

Ergo :Anziché investire tempo, sinergie, denaro ( spesso denaro e tempo dei genitori ) nella frequentazione di decine di concorsi, è molto meglio secondo noi, investite tempo in quei concorsi che sono accreditati al CIP.

Il concorso di bellezza consigliato da SLIDE è www.principessadeuropa.it
CONCORSO DI BELLEZZA


ERNESTO SICA, querelato per TRUFFA e INSOLVENZA FRAUDOLENTA

ERNESTO SICA
Il Sindaco di Pontecagnano, già indagato per reati di carattere penale, negli scandali politici della LOGGIA P3, è stato querelato per TRUFFA e INSOLVENZA FRAUDOLENTA.

Era il 2012, quando il Comune di Pontecagnano decise di ospitare la Finale Nazionale del Concorso di Bellezza Miss Reginetta d'Italia, impegnandosi a quanto sembra, ad un contributo per l'organizzazione di questo evento, per €.20.000 che poi non è mai stato versato.

Ma torniamo indietro di qualche passo.
Il Patron del Concorso, Devis Paganelli, già Presidente della Are Communication, società consulente dell'ICE Istituto del Commercio Estero, che vanta tra propri clienti, aziende di fama internazionale, come Versus, Cartier o Upim, a fine 2011 ha scelto, grazie alla collaborazione di Giancarlo Presutto, un referente locale campano, il Comune di Pontecagnano, per organizzare la Finale Nazionale di Miss Reginetta d'Italia 2012.

A seguito di una richiesta scritta e protocollata, l'amministrazione Comunale, dopo più incontri di persona tra il Patron e il Sindaco Ernesto Sica, ha deliberato l'accettazione della richiesta e un contributo per l'iniziativa.
Essendo la delibera, priva di dettagli precisi sull'entità dell'importo, l'organizzazione Are Communication, chiedeva una precisazione al Sindaco, che in seguito rispondeva con documento firmato a mano propria su carta intestata del Comune, che l'entità del contributo corrispondeva a €.20.000 ( oltre altre spese che sarebbero rimaste a carico dell'amministrazione comunale ).

Due giorni prima della finale nazionale, il Sindaco Ernesto Sica si presentò poi al Patron Devis Paganelli, per comunicare che non avendo disponibilità di €.3000 da versare al service che si stava occupando degli allestimenti del palco, l'amministrazione si trovava in difficoltà nel procedere per la realizzazione della finale.
Dalle informazioni emerse, dal momento che in quell'occasione, erano presenti cinquanta ragazze provenienti da tutta Italia, quaranta persone dello staff organizzativo, giornalisti, troupe televisive e manovalanza varia, il Sindaco emetteva un documento con firma autografa, su carta intestata del Comune, una richiesta di prestito di €.3000 alla Are Srl, la quale riceveva in promessa ( scritta ) di rimborso entro fine settembre del 2012.

A seguire, emesse le fatture al Comune a settembre 2012, l'amministrazione comunale, rigettava le fatture disconoscendole, rispondendo che non riconosceva gli impegni presi dal Sindaco stesso!
Ad aprile 2013, il Sindaco inviava messaggi al Patron di Miss Reginetta d'Italia, chiedendo di attendere giugno 2013 per il pagamento ( 8 mesi dalla scadenza ).
Il pagamento non è stato effettuato e sia l'amministrazione sia il Sindaco Ernesto Sica, si sono resi irreperibili.
Il Sindaco non ha nemmeno ritirato le raccomandate che per compiuta giacenza sono tornate al mittente.

L'arcano dell'ultima promessa, è evidente. Il Sindaco sapeva che in maggio c'erano le elezioni comunali e aveva l'esigenza che non ci fossero problemi mediatici sulla sua immagine.
Passate le elezioni, il medesimo è tornato irreperibile e non ha più fatto sapere nulla all'organizzazione di Miss Reginetta d'Italia, mettendo a repentaglio il lavoro di molte persone e sopratutto le finanze della società organizzatrice che la stessa sottolinea, ha saldato tutti i propri impegni con i propri fornitori, pur non avendo mai incassato i contributi dall'amministrazione comunale di Pontecagnano.

Per tutte queste ragioni, la Are Communication ha denunciato Ernesto Sica affinchè si verifichino eventuali reati di TRUFFA e INSOLVENZA FRAUDOLENTA







lunedì 4 novembre 2013

Miss Reginetta d'Italia, diventa International.

E' ufficiale, Miss Reginetta d'Italia, diventa International.

Da oggi infatti, grazie all'intervento del Patron Devis Paganelli, il regolamento di Miss Reginetta d'Italia ha subito modifiche che aprono alla partecipazione di ragazze provenienti da tutto il mondo nessun paese escluso.

Dai prossimi mesi partiranno accordi con diversi beauty contest in altri paesi al di fuori dall'Italia,  per il reclutamento e la selezione di ragazze che potranno partecipare alla finalissima non più nazionale ma internazionale di Miss Reginetta - International Beauty Contest.

Miss Reginetta - International Beauty Contest infatti, ad oggi è quindi già ufficialmente uno dei quattro Concorsi Internazionali di bellezza più noti e ramificati in Italia.

La testimonial è, colei che insieme al Patron ha avviato in Italia il concorso nel 2011, ARIANNA DAVID ex Miss Italia, già Direttore Responsabile di SLIDE, il free press supporter del concorso.

Oltre 2500 le Miss partecipanti in Italia nell'edizione 2013. Oltre 150 le tappe. 15 i talent scout ufficiali in Italia.

Editoriale di Arianna David - Dicembre 2013

Cari lettori
Siamo entrati nel mese delle grandi feste : Natale, Capodanno, Epifania. 
Il mese per eccellenza delle feste per i bimbi. 
Alberi di Natale, pacchi regalo, panettoni, pandori e chi più ne ha più ne metta. 
Mi domando sempre che con questa crisi che ci assale se certe feste dovrebbero metterle a "Tutto Gratis..." Almeno i regali per i bimbi.. 
Uno a testa a bambino per non arrecare ingiustizie, perché tanti di loro non li riceveranno, tanti di loro non passeranno un Natale bello.
Se avessi la possibilità me li prenderei tutti io per una sera questi bimbi per regalare loro un sorriso negato da questa crisi che ha messo in ginocchio i loro genitori! 
Tanto al governo cosa importa? 
"Loro" si aggiustano le leggi a secondo delle convenienze, tanto sempre noi povera gente ci rimettiamo le penne! Grido alt! Basta! Non ce la facciamo più a pagare tasse e percepire stipendi da fame, a non trovare lavoro! 
Fateci passare un sereno natale ce lo meritiamo tutti.. 
Ma sopratutto loro.. I nostri figli!
Alla prossima

Paolo Crepet e la Dott.ssa Pina Li Petri all'EuroHotel di Fiano Romano

10 Novembre alle 17.00 all'Eurohotel Roma Nord
 "Come essere genitori efficaci",
Relatore il famoso psichiatra Paolo Crepet.

Presente la Docente Pina Li Petri, psicologa, psicoterapeuta e coach.

P.S si richiede la prenotazione per posto a sedere con email a pinalipetri@gmail.com o sms 3342896924
Si ringraziano: 
Comune di Fiano Romano,
CarCamper,
NoiSport,
Gruppo Coviello,
Eurohotel,
Centro Iter