giovedì 3 gennaio 2013

Gigolò e Toy Boys Ecco perché le donne li cercano e li pagano!


Gigolò e Toy Boys Ecco perché le donne li cercano e li pagano!Grazie al film "American Gigolò" interpretato da un sexissimo Richard Gere,

negli anni '80 era esplosa una nuova moda, quella del gigolò della cui esistenza per la prima volta si parlava apertamente senza freni inibitori come di un fenomeno di moda.
Il sesso a pagamento per una donna che non vuole rinunciare al proprio matrimonio può rivelarsi un buon escamotage e per chi non vuole mettere a repentaglio la tranquillità della famiglia avere un uomo a chiamata è una grande furbata.
Analizziamo il lato positivo di questa scelta di evasione; non subire pressioni di un amante geloso, nessuna pressione di continue richieste nel modificare abitudini e la propria vita, no sms insistenti, tutto ciò si evita con un gigolò.
Inoltre visto i costi esosi di ogni “ scappatella” ci si trova costretti a limitarsi negli appuntamenti.
L’esito della serata poi è garantito anche se la natura dell’incontro deve sempre restare chiara e bisogna sempre restare consapevoli che la natura del rapporto non è legata al sentimento ma al Dio denaro!Lasciarsi andare a qualche ora di libertà senza compromettere gli affetti a casa, questo è il punto.
Dopo trent’anni dall’uscita del film di Paul Schrader, ecco nel 2009 l’uscita di “Toy Boy”, versione moderna di gigolò degli anni duemila interpretata da Ashton Kutcher che farà poi parlare di questo fenomeno sulle cronache rosa soprattutto per la burrascosa interruzione del matrimonio con la famosa attrice americana Demi Moore più vecchia di lui di “ solo” 16 anni.
La finalità del “Toy Boy” prevede la frequentazione assidua di una donna facoltosa che a breve termine innamorandosene, lo mantiene nel lusso.
L’estate passata si è assistito nell’ambito del jet set sui maggiori tabloid ad un dilagare della tendenza di fidanzati di almeno dieci anni più giovani, esibiti con orgoglio da star che hanno superato gli anta.
Sharon Stone, legata al modello brasiliano Martin Mica di anni 27, Alessandra Martinez in stato interessante a 49 anni di Cyril Descours 29 anni dopo il naufragio del matrimonio con il regista Claude Lelouch ( più vecchio di lei di 26 anni ).
E tante altre, Madonna e il ballerino ventiquattrenne Brahim Zaibat, Amanda Lear e Casella, Jennifer Lopez e Casper Smart ….forse non solo per la ricerca di eterna giovinezza ma perché ai giovani va riconosciuta si una certa carica sessuale, ma soprattutto la relazione implica spesso lo smettere di fare progetti, sognare un futuro diverso dove è ancora tutto possibile, o un semplice “ carpe diem” accantonando ogni logica.
Sentirsi più giovani, questa euforizzante sensazione a chi non fa piacere? 
Ma cosa succede quando la relazione si interrompe?
I danni talvolta sono devastanti e hanno un effetto boomerang……
In primis solitamente si viene abbandonate per una donna più giovane, disastro annunciato per la malcapitata?Certo è che di colpo gli anni si riacquistano con tanto di interessi.
Comunque, non mi sento di condannare un atteggiamento che non ha mai scandalizzato se adottato da un uomo; da che mondo è mondo tanti uomini attempati si accompagnano con donne dell’età delle nipoti!
Effetti collaterali? Nessuno, ma la virilità dell’interessato raggiunge i massimi livelli senza creare alcun scandalo ma molte invidie.
Vi ricordo che leggendo il caposaldo della letteratura greca del IX secolo scritto da Omero, l’Iliade possiamo assistere ai dieci anni di guerra di Troia perché Elena lasciò il marito Menelao per l’aitante principe troiano .
Violenze e tragedie si scatenarono a causa di un giovane uomo, non particolarmente valoroso o eroico, ma giovane e bello. Insomma, fu un toy boy a ispirare Omero, vi rendete conto?

Christie Berlini Neuhaus