martedì 20 marzo 2012

Masterchef Italia : Slide intervista Spyros Theodoridis


Slide intervista : Spyros Theodoridis
Il primo vincitore di Masterchef Italia!
Ecco l'edizione italiana del talent show culinario più famoso al mondo
by Christie Berlini Neuhaus – Slide Italia


Nato in Grecia ma italiano d’adozione, timido, impacciato, pasticcione e soprattutto simpatico, attraverso Masterchef il format con record di ascolti trasmesso su Cielo, Spyros Theodoridis è diventato un personaggio e questo lo si capisce subito quando lo intervisto a Riccione durante una delle sue tappe per la promozione della sua opera prima ” Cuoco per emozione” edito da Rizzoli .


Cosa ti piace cucinare; preferisci i primi di pesce, o i secondi? Se non ricordo male in una puntata hai cucinato un dolce che ti ha creato dei problemi. Solitamente non ti piace cucinare dolci E’ vero?
A dire il vero ho avuto qualche difficoltà durante l’ultima puntata con il dolce, perché non avevo grandi esperienze sui dessert, ma da quel momento mi sono accorto che ne cucino in continuazione, forse nnell’intento di migliorare.Comunque a me piace molto cucinare il pesce, come gusto personale e non perché le mie origini sono greche.


Hai giocato sul tuo carattere e sulla tua esperienza di attore teatrale x risultare oltre che bravo simpatico al pubblico?
Io ero me stesso e avevo voglia di fare, sono stato leale, sincero, corretto e non ipocrita. Poi cosa percepiva il pubblico è stata una conseguenza naturale visto il grande share penso che il format è stato unsuccesso!


Che ruolo hanno le porzioni nei tuoi piatti; porzioni da nouvelle cuisine o da trattoria?
Sicuramente le porzioni classiche della nouvelle cuisine e ti spiego perché. Quando ci si siede a tavola ci sono delle regole da rispettare per fare una corretta degustazione, che se esagerata rovina il palato e la valutazione globale finale.


Ho letto nella tua biografia che il tuo sogno é di aprire un ristorante nella piccola e bella Hydra; come te lo immagini? Ristorante tre stelle Michelin, tipico, comunque VIP ?
All’inizio pensavo questo progetto come a un sogno, ora mi rendo conto che potrebbe diventare realtà e la località potrebbe essere ovunque. Anche in Italia. Penso che in ogni lavoro occorre andare avanti per obiettivi, il mio ristorante è uno di quelli che mi sono prefisso ma al momento penso a lavorare molto per crescere professionalmente.Comunque preferirei un piccolo locale dove coccolare i miei clienti.


Quando hai capito che potevi vincere?
Ho lavorato sodo e fino alla fine ci speravo, ma senza certezze di vittoria fino all’ultimo.


Tu hai vinto 100.000 euro, e uno stage al Combal Zero di Davide Scabin di sei mesi? Hai già iniziato?
A causa dei numerosi impegni in concomitanza con l’uscita del mio libro abbiamo spostato lo stage più avanti. E’ un’opportunità di cui vado fiero e da cui spero di imparare il mestiere.


Tra i tre giudici Carlo Cracco, Joe Bastianich e Bruno Barbieri chi reputi il più severo nel giudizio?
Sono tre professionisti competenti che godono della mia stima. Sono in partenza per Londra dove parteciperò all’inaugurazione del nuovo ristorante dello chef bolognese Bruno Barbieri .
Ultimamente sono usciti diversi libri di cucina e molti di questi hanno riscosso un ottimo successo puoi spiegare ai lettori di Slide perché dovrebbero comperare proprio il tuo?
Perché e un libro nuovo fatto veramente bene e frutto di una grande passione che racconta il mio amore per la cucina e per le mie ricette collaudate a casa mia .Quelle pubblicate, sono tutte ricette nuove fatte da me, e va comperato anche solo per il grande impegno che ci ho messo. Sono orgoglioso di averlo fatto.


Perché il cavolo rosa in copertina?
Perché l’avevo in frigo, dovevamo fare le foto e quindi l’ho tirato fuori dal frigo di casa e l’ho utilizzato ; comunque il cavolo rosa ha origini siciliane.



Sicuramente ha vinto l’edizione di Masterchef Italia una persona di grande stile. Ricordando le indimenticabili facce e interpretazioni di Spyros alle prese con i problemi ai fornelli, questo trentasettenne di grande talento è sicuramente destinato a divenire non solo un grande chef ma un personaggio artistico di successo grazie anche all’esperienza di attore teatrale in gioventù.





Storia del format;
Nato nel 1990 da un’idea di Franc Roddam e trasmesso per la prima volta dalla BBC, questo format rinnovato nel 2005 viene seguito in oltre 20 paesi tra cui Australia e Nuova Zelanda. Particolarmente famosa, grazie alla partecipazione del noto chef Gordon Ramsay l’edizione statunitense che viene trasmessa con successo in diversi paesi.
Il 21 settembre 2011 anche in Italia ha preso via il reality show culinario più famoso al mondo, trasmesso su Clielo programma in chiaro di Sky e capitanato dai 3 giudici d’eccezione; Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich che insieme a Gordon Ramsay è anche il giudice di Masterchef America.