sabato 4 febbraio 2012

JUAN FERNANDEZ, intervistato da SLIDE!


Dai film con Fellini a Cerruti, dall’Italia a Hollywood
JUAN FERNANDEZ
Protagonista di pellicole in film che hanno fatto la storia del cinema.
di Tommaso Torri - Slide Italia

È uno dei personaggi del grande e piccolo schermo più importanti della sua generazione, oltre a ruoli di protagonista in pellicole che hanno fatto la storia del cinema, Juan Fernandez ha alle spalle una carriera di modello sia per le più importanti firme della moda, tra i quali Yves Saint-Laurent, Nino Cerruti e Zandra Rhodes, che per molti artisti come Salvador Dalì.
Dopo aver recitato per Oliver Stone, nel film Salvador, ha interpretato il ruolo di Muguel nel film Crocodile Dundee II e quello del dittatore cubano, Fulgencio Batista, nella pellicola di e con Andy Garcia The Lost City girato interamente nella Repubblica Domenicana dove è nato nel 1956. Una carriera quarantennale, che lo ha visto lavorare anche in Italia con Federico Fellini, nella quale si è guadagnato una reputazione di eccellenza a Hollywood anche se, non senza un punta di rammarico, le sue interpretazioni ruotano sempre intorno alle figure dei “cattivi”.

Signor Fernandez, nella sua carriera iniziata nel 1972 ha collezionato oltre 30 interpretazioni tra film e telefilm. Preferisce più lavorare nel grande o nel piccolo schermo?
Decisamente preferisco molto di più lavorare nel cinema, la televisione non mi piace perché non c’è il tempo materiale per creare il personaggio. In televisione si lavora al risparmio e in maniera meccanica e le storie non sono così interessanti. L’unica eccezione è quella delle serie televisive: qui si può lavorare molto attorno al personaggio che si interpreta e c’è tutto il tempo necessario per dare una personalità alla figura che si deve ricoprire. Sul piccolo schermo, oltretutto, lavorano personaggi di serie B; si guarda solo l’apparenza e non alla vera capacità di un attore. Ultimamente, poi, ho notato un abbassamento generale nella qualità e nella cultura degli attori.

Lei è stato anche uno dei modelli di un grande maestro come Salvador Dalì, com’è stata l’esperienza di posare per uno dei più grandi artisti del ‘900?
Un’esperienza fantastica, ero molto giovane e, all’epoca, frequentavo il jet set di New York dove ho conosciuto il Maestro. In quegli anni c’era una forte commistione tra arte e cinema e non era strano che attori e grandi artisti frequentassero gli stessi posti e, così, è nata la nostra amicizia. Adesso è tutto cambiato: quando ho iniziato a fare l’attore c’era molta più cultura: conoscevamo gli artisti, gli stilisti, le modelle e i modelli e ci frequentavamo assiduamente mentre, adesso, c’è solo la tecnologia e l’ignoranza. È stato proprio grazie agli ambienti che frequentavo che, tra un film e l’altro, ho potuto lavorare anche come modello sulle passerelle di Milano, Londra e Parigi.

Nei film e nei telefilm, tra i quali anche la serie Miami Vice, i suoi ruoli sono stati quasi sempre quelli del cattivo di turno. Come mai?
In realtà, nella vita reale, non sono un “cattivo” ma, quando ho iniziato a lavorare ero uno dei primissimi attori latini sul grande schermo e, tra i miei lineamenti forti e una certa ignoranza nell’usare le mie origini come cliché, mi hanno ritagliato questi ruoli addosso.

Tra le tante interpretazioni c’è qualcuna in particolare che l’ha coinvolta maggiormente?
Tutte sono state importanti anche se certe mi sono rimaste più impresse di altre. Quando nel 1986 ho lavorato con Oliver Stone per il film Salvador sulla guerra civile di quel Paese ho imparato moltissimo, stesso discorso per la pellicola Trópico de Sangre del 2010 dove ho imparato a parlare col cuore. Sono molto legato a questo film, che racconta la storia della mia patria, dove ho interpretato il ruolo di Rafael Trujillo il dittatore che, per oltre 30 anni, ha dominato la Repubblica Domenicana come un padrone assoluto della scena politica. Delle interpretazioni televisive, invece, non ho dei bei ricordi perché, come ho spiegato prima, non c’è modo di crescere professionalmente. Credo che un artista, nella sua carriera, debba creare un dialogo continuo con il proprio pubblico e lasciare qualcosa di buono nel mondo; quello che gli attori moderni forse non comprendono è che l’importante, alla fine di tutto, sia mostrarsi umani e saper dire di no alle apparenze. Il nostro deve essere un impegno costante per portare qualcosa di buono attraverso i nostri film.

Attualmente a quali progetti sta lavorando?
Voglio lavorare con pochi registi, ma buoni, per fare delle pellicole che non siano banali e che abbiano una tematica importante per il mondo. A gennaio è in uscita l’ultima pellicola, diretta dal regista italiano Angelo Rizzo, dal titolo The Voodoo List: un film, tratto da una storia realmente accaduta, che racconta la deposizione del dittatore dell’isola di Haiti, Jean-Bertrand Aristide e di una giovane reporter che accetta di realizzare un reportage sui fatti di sangue avvenuti dopo la sua caduta. Poi inizieranno le riprese di un nuovo film che ho scritto e di cui sarò anche il regista.

Ruoli fino ad oggi

2012 Con alas pintadas (announced)
Cacuya
2010 Tropico de Sangre
Trujillo
2009 Otis E.
Bar Owner
2009 La soga
General Colon
2009/I The Collector
The Collector (as Juan Fernandez)
2009 Los Bandoleros (video short)
Elvis
2007 CSI: Miami (TV series)
Alejandro Moyano
2005 The Lost City
President Fulgencio Batista
2003 In Hell
Shubka
2003 Il risolutore - A man apart
Mateo Santos
2002 Periodistas (TV series)
Bernardo
2000 Il fuggitivo (TV series)
Basquera
2000 Slice & Dice
Luiz
1998 Air America (TV series)
Ramon Estrada

1998 Doña Bárbara
Melquiades
1997 Beverly Hills, 90210 (TV series)
Fernando Caldero


1997 Con l'acqua alla gola
Juan (as Juan Fernandez)
1996 Il tempo dei cani pazzi
Davis
1996 Decisione critica
London Bomber
1996 Cheyenne
Vargas (as Juan Fernandez)
1995 SeaQuest (TV series)
Ilich Ramirez Colon

1995 The Dangerous
Tito
1995 Walker Texas Ranger (TV series)
Ernesto Espinoza
1994 Saints and Sinners
Priest
1993 Necronomicon
Attendant (wraparound)
1993 Fugitive Nights: Danger in the Desert (TV movie)
Bino Sierra
1993 Fiamme sull'Amazzonia
Ataninde (as Juan Fernandez)
1992 Nails: un poliziotto scomodo (TV movie)
Victor Menandez
1992 Air Force - Aquile d'acciaio 3
Escovez
1991 Liquid Dreams
Juno
1990 Aracnofobia
Miguel Higueras (uncredited)
1990 Prova di forza
Captain Correa
1990 Extralarge: Moving Target (TV movie)
Rashid
1989 Oltre ogni rischio
Rafi
1989 Sei solo, agente Vincent (TV movie)
Harvey Torena (as Juan Fernandez)
1989 Soggetti proibiti
Duke (as Juan Fernandez)
1988 Miami Vice (TV series)
Martillo Borrasca
1988 Wildfire - all'improvviso un maledetto amore
Man in Cantina
1988 'Crocodile' Dundee II
Miguel (as Juan Fernandez)
1988 A prova di proiettile
Pantaro (as Juan Fernandez)
1987 Hill Street giorno e notte (TV series)
Leroy Sherman
1987 Fuorilegge (TV series)
Zak
1986 Salvador
Army Lieutenant
1984 Paura su Manhattan
Jorge
1984 T.J. Hooker (TV series)
Enrique Gomez
1983 Fratelli nella notte
Orderly
1983 Sparkling Cyanide (TV movie)
Bus Boy (as Juan Fernandez)