mercoledì 4 agosto 2010

New Talent : Cristiano Lorenzetto

4 agosto 2010
Il personaggio è già protagonista di gossip su molte riviste, probabilmente per le tante presenze in eventi cool sparsi per la penisola. L’attore, Cristiano Lorenzetto, esordiente nei fotoromanzi di “Grand Hotel” vanta già innumerevoli apparizioni TV, tra cui “Italia sera” di Luca Giurato su RAIUNO, “Village festival” di Sandro sebastiano Ravagnani su Play.tv SKY869 e “Yamos a bailar” su Antenna3 come ospite.
Ha già partecipato ad un reality “Vite spiate” al quale ha presenziato insieme ad Andrea Celentano, il produttore Emanuele Leone, il direttore artistico Lele Mora, il responsabile Francesco Memmi (agente italiano di Paris Hilton). Un set animato con oltre 500 tra personaggi e ospiti dei passati reality, tra cui Maurizia Paradiso, gli Annozzero, Silvia Zanchi de “l’Isola dei famosi”, Enzo Bollani giornalista, Fabrizio Hennig (assessorato dello sport del comune di Milano), Raffaello Tonon e molti altri. Ricordiamo l’espisodio in cui il simpatico Cristiano svenne apposta per imitare Maurizia Paradiso che svenne poi pure lei sopra di lui: una scena davvero esilarante che ha fatto divertire il pubblico della tv-web. Durante la diretta del reality Cristiano per hobby fece anche il fotografo cogliendo le scene piu nascoste e spontanee.
Nonostante la sua sordità è un brillante attore che anima ogni evento, praticamente un personaggio nel personaggio, ironico, simpatico, dinamico, in gamba.
Cristiano é stato allievo di uno dei maggiori attori di cinema e teatro italiano, Giulio Scarpati, di cui e’ amico da anni, e da cui ha appreso tante nozioni di recitazione cinematografica.
E’ apparso anche in “I misteri di cascina Vianello” accanto all’indimenticabile Raimondo.

Ora domandiamo a Cristiano:
Qual’è la sua filosofia di vita?
Cogli ogni attimo fuggente, il successo e’ alla portata di chi guarda piu in là e credere in se stessi...sempre.

Cosa odi di piu nelle persone?
La falsità e l’opportunissimo fine se stessi, i pregiudizi e l’ignoranza, retaggio del passato e contro cui dobbiamo combattere ogni giorno.

E che cosa ammiri?
L’umilita è cio che ammiro di piu nelle persone, perchè questo ti porta ad avere molto di più dalla vita.

Qual’ e’ il ricordo piu bello della tua carriera?
I ricordi son tanti e tutti a modo loro belli e ricchi di sfumature, ma a dire la verita é stato quando ho debuttato nei fotoromanzi di Grand Hotel. Avevo 24 anni ed ero avvolto dallo splendido clima familiare che si creava nella troupe. E’ stato bello imparare ogni giorno cose nuove da chi aveva già fatto esperienza. Ma i bei ricordi li ho ora, perchè ogni mese che passa ho piacevoli sorprese: il presente è il futuro adesso!

Quali sono i tuoi prossimi progetti?
Sicuramente continuerò a participare a “Vite spiate” che inizierà una nuova stagione dopo l’estate, ma tra i miei progetti c’è il cinema con ruoli che possano soddisfarmi. Sono in trattative con registi del nostro panorama italiano. Le sorprese non mancheranno... Continuerò anche a frequentare il jet set italiano, come sempre tra amici.

Cosa non apprezzi del nostro cinema italiano e cosa trovi di positivo oggi?
Beh, il cinema italiano ha un continuo bisogno di rinnovarsi perchè abbiamo dei talenti anche qui, ma il problema è rappresentato dalla scarsa tutela e dalle insidie che i produttori di oggi devono affrontare. E’ anche la distrubizione dei film che non va, per questo il nostro cinema ha bisogno di sbocchi maggiori per affrontare il grande mercato. Comunque siamo noi artisti con le nostre storie a far rinascere il nostro cinema... meno male i talenti non mancano.

L’avventura di Cristiano Lorenzetto continua ........