domenica 15 maggio 2011

Moda Movie 4 e 5 Giugno 2011 - Cosenza

Moda Movie 4 e 5 Giugno 2011 - Cosenza
XVa Edizione del Concorso per giovani stilisti
a cura di Francesco Principe - Slide Cosenza

Editoriale del Patron di Moda Movie Sante Orrico
Presidente Ass.ne Creazione e Immagine


Moda Movie, un progetto curato da “Creazione e Immagine”, nasce dall’idea di far interagire cinema e moda, due mondi d’arte contigui e spesso simbiotici, con la volontà di approfondire i diversi significati che dal loro incontro vengono generati. L’obiettivo principale che ci sta a cuore da sempre, è aiutare i giovani talenti che partecipano, ad emergere nei vari settori di appartenenza. La prima edizione risale al 1997 e, come si dice di solito in questi casi, fu una scommessa che però oggi, a quindici anni di distanza si è rivelata effettivamente un’iniziativa di aiuto concreto per tutti quei giovani stilisti che, passati attraverso Moda Movie, hanno avuto la possibilità di entrare nel circuito artistico-economico del design made in Italy.
Non immaginavo che una creatura, nata per gioco e per passione potesse arrivare ad avere un tale successo e riconoscimento da parte dell’opinione pubblica. Da buon calabrese, fiero di essere tale, sono anche consapevole del fatto che promuovere arte e cultura nel mezzogiorno significa spesso lottare contro i mulini a vento, e sembra paradossale che nel centro del Mediterraneo, culla di cultura e saperi, sia difficile occuparsi del settore artistico. Per questo motivo Moda Movie ha rappresentato e rappresenta un tassello importante di una riscoperta, di un rinascimento che, mi auguro, continui nel tempo favorendo lo sviluppo territoriale e la crescita dei giovani che vivono e vogliono continuare a vivere e lavorare nel meridione.
Questa funzione di volano diretta all’imprenditoria giovanile ha comunque fatto sì che il marchio Moda Movie ricevesse, edizione dopo edizione, il sostegno e la collaborazione di enti e istituzioni non solo della Calabria, da dove il progetto parte, ma dalle rappresentanze imprenditoriali nazionali ed europee. La longevità del progetto, la sua risonanza e le carriere dei giovani talenti hanno mostrato che la Calabria attiva e creativa può essere territorio culturale di lancio per nuove professionalità e progettualità non solo regionali. Dal 2007 Moda Movie è stata anche insignita con una medaglia speciale dalla Presidenza della Repubblica Italiana, che ne ha riconosciuto il suo valore formativo.
Moda Movie è un evento complesso che prevede momenti di cultura e spettacolo centrati su un tema d’interesse che cambia di anno in anno. I principali momenti della manifestazione sono: un concorso internazionale di moda per i giovani stilisti e, da tre anni a questa parte, un concorso per registi sempre legato al tema dell’edizione; il workshop per gli stilisti, i registi e gli studenti selezionati dall’Università della Calabria; il convegno di studi; l’evento moda con le sfilate delle creazioni dei finalisti del progetto e l’ospitalità di un nome di rilievo internazionale. Tutto ciò significa un notevole lavoro a monte che coinvolge enti, sponsor e aziende del territorio, il che permette di creare un indotto lavorativo importante.
Ogni edizione si è sviluppata intorno allo studio di un momento storico che, per qualche ragione, ha segnato un’epoca e la società che l’ha vissuto. Vogliamo citare l’edizione 1997 dedicata al mito di Audrey Hepburn, o quella del 2004 sulle donne nel cinema di Michelangelo Antonioni, o ancora il connubio tra la moda ed il rock, celebrato nel 2007, o la moda e gli anni ’60 rivisitati nel progetto 2008.
Attraverso l’estro, la creatività e la magia della moda, il progetto Moda Movie 2011, festeggerà i suoi quindici anni, raccontando il Mediterraneo, assaporandone le atmosfere, riscoprendo culture e popoli che nel corso della storia lo hanno abitato e attraversato.
Vorrei concludere dicendo che credo fermamente nelle potenzialità dei giovani, ripongo in loro una completa fiducia, affidando loro il nostro futuro e devo dire, con pizzico d’orgoglio, che i risultati fino ad oggi ottenuti, attraverso il progetto Moda Movie, lo dimostrano e stanno superando le nostre migliori aspettative.

COS’È MODA MOVIE?
Moda Movie è un progetto che celebra e approfondisce le relazioni tra il mondo della Moda e quello delle Arti, con particolare riferimento all’Arte Cinematografica.
Nell’ambito del progetto è indetto un concorso riservato a giovani stilisti, che ha l’obiettivo di valorizzare e promuovere i talenti emergenti del mondo della moda e dar loro una possibilità di confronto, formazione, crescita professionale e visibilità. Dalla scorsa edizione, abbinato al consueto premio per gli stilisti, un concorso per cortometraggi, rivolto a giovani registi.
Per ogni edizione di Moda Movie viene individuato un tema d’interesse al quale sono ispirati i bandi di concorso e i diversi eventi collaterali che compongono l’intera manifestazione. Ovvero, un workshop; un convegno di studi; mostre e installazioni; una serata dedicata al cinema, con la premiazione dei primi tre cortometraggi classificati; una serata evento dedicata alla moda, con la selezione dello stilista vincitore, e l’ospitalità di un nome di rilievo della moda internazionale.
Il progetto Moda Movie , è un’idea di Sante Orrico ed è realizzato dall’associazione culturale Creazione e Immagine.


La storia di Moda Movie
Moda Movie, da sempre ,con i giovani, per i giovani. Nel corso degli anni, il progetto non solo ha favorito la professionalizzazione e lo scambio culturale per i giovani creativi, dando il giusto impulso alle loro carriere, ma si è fatto promotore del made in Italy, privilegiando ed incoraggiando la qualità di realizzazione di tessuti ed accessori, la cura dei dettagli, la fantasia del disegno e delle forme. In 15 anni Moda Movie può vantare cifre importanti sul fronte dell’inserimento lavorativo di giovani talenti dl mondo della moda, della cinematografia e della cultura in genere, dando prova tangibile della qualità e dell’efficacia del progetto. Si pensi a nomi divenuti ormai internazionali, come Silvio Betterelli, Natalia Averyanava, Magdalena Trejia e tanti altri giovanissimi che calcano già passerelle nazionali, a fianco ai nomi più altosonanti del circuito moda Italia. Si pensi, anche, a quanti di lori, hanno saputo sfruttare il trampolino Moda Movie per creare una propria figura professionale, anche in territorio difficile da penetrare come quello calabrese. In questo percorso si inseriscono le cosiddette Trame di Moda, un vero e proprio circuito di manifestazioni partner di Moda Movie, che consente la partecipazione ai talenti più brillanti del concorso, grazie anche al sostegno di diverse istituzioni pubbliche e private. Questa funzione di volano diretta all’imprenditoria giovanile ha fatto sì che il marchio Moda Movie ricevesse, edizione dopo edizione, il sostegno e la collaborazione di enti e istituzioni non solo della Calabria, dove il progetto è nato, ma dalle rappresentanze imprenditoriali nazionali ed europee. Moda Movie è una manifestazione ormai inserita in un circuito internazionale, che vanta fra gli altri, il riconoscimento da parte della Presidenza della Repubblica Italiana; ma anche il supporto di aziende e scuole di moda e design, come la Valentino Fashion Group, Studio Cavagna, Tilù Pret à Couture, la Nuova Accademia di Belle Arti (NABA) di Milano, l’accademia delle Arti di Riga (Lettonia) e tanti altri ancora; e la collaborazione di partner come l’Università della Calabria, la Federazione Nazionale della Moda di Confartigianato Imprese. nel sociale Moda Movie è impegnata con la LILT – Lega Italiana Lotta contro i Tumori.
Da quest’anno il progetto Moda Movie entra a far parte di una rete europea per la promozione di giovani designers. Si tratta di una iniziativa promossa dall’ACTE, Associazione delle Comunità Tessili Europee, che nel suo programma coinvolge diversi attori europei del settore, fra cui il progetto Moda Movie. La nuova competizione, la cui prima edizione sarà a luglio del 2011, a Riccione, in Italia, sarà organizzata in modo itinerante nell’ambito di concorsi regionali per garantire il legame tra talento e territorio. Potranno competere al concorso europeo i tre vincitori di ogni competizione partecipante al progetto. L’obiettivo della XV edizione resta, dunque, quello di confermare e se possibile migliorare gli eccellenti risultati ottenuti fino ad oggi.

CHI PUÒ PARTECIPARE?
Beneficiari del progetto sono principalmente gli studenti e i diplomati delle scuole, delle università e delle accademie di cinema, moda, stilismo e design, italiani e stranieri, che cercano un’opportunità concreta per mostrare le loro creazioni ad un osservatorio critico e specializzato. Ogni anno si candidano alla prima fase di selezione in media 200 stilisti e 90 registi.
Il concorso per stilisti è riservato ai nati dopo il 1° gennaio 1981. Prevede la proposta, da parte degli stilisti, di quattro modelli sotto forma di bozzetti (formato A4, 21x30 su fondo bianco), corredati da un campione di tessuto e relativa scheda tecnica. Il materiale inviato viene valutato da una commissione esaminatrice, nominata dall’associazione, che sceglie due bozzetti da realizzare. I concorrenti (n° 15 finalisti e n°2 riserve) ritenuti idonei a partecipare alla fase finale della manifestazione, devono realizzare i due modelli indicati dalla commissione. I vincitori decretati, da una giuria di esperti, durante la serata di gala, a chiusura del progetto, hanno la possibilità di ricevere una borsa di studio di € 550,00 (solo il 1°classificato) e stage offerti da un'importante azienda di moda. Ai primi tre classificati va, inoltre, la ModaMovieGift Bag, contenente i pregiati tessuti di Clerici Tessuto e Boselly Jersey, e altri prodotti offerti dalle aziende sponsor. I tre vincitori accederanno al Concorso Europeo per Giovani Designer “Progetto strategico, promozione dei giovani designers” promosso dall’ACTE (Associazione delle Comunità Tessili Europee).


Gli abiti realizzati dai giovani designer, prima di sfilare durante la serata conclusiva dell’evento, trovano visibilità nelle vetrine più rappresentative dell’area shopping lungo il M.A.B., il Museo all’aperto nel centro della città di Cosenza. La serata conclusiva del progetto rappresenta il primo passo per entrare nel circolo dei più importanti eventi legati alle creazioni sartoriali. Molti tra i giovani partecipanti, sono invitati dagli organizzatori a presentare le loro collezioni nell’ambito di “Trame di Moda”, circuito di eventi italiani ed internazionali partner di Moda Movie.

Il concorso per registi è riservato ai nati dopo il 1° gennaio 1970. Prevede la realizzazione di un cortometraggio ispirato al tema dell’edizione. È necessario fornire tre copie del corto in formato dvd, unitamente alla scheda di partecipazione. La direzione del concorso nomina una giuria d’esperti che sceglie i cortometraggi ritenuti, a suo insindacabile giudizio, idonei a partecipare alla fase finale della manifestazione. Tra i titoli dei corti ammessi la giuria sceglie i 3 corti vincenti, che saranno proiettati durante la premiazione del concorso prevista per la serata dedicata al cinema. Agli autori dei tre cortometraggi vincenti va una borsa di studio di € 550,00 (solo il 1°classificato) e stage offerti da aziende del settore audiovisivo. Tra le opere partecipanti al concorso ne vengono selezionate tre da proiettare durante la XIX edizione del “Festival del Peperoncino”, che si svolge a Diamante (CS), a settembre 2011.

LA SCORSA EDIZIONE?
GIUGNO 2010 - MODA MOVIE <<TASTE FOR FASHION>> IL GUSTO PER LA MODA
La 14ª edizione ha esaltato il connubio tra moda e cibo, due universi semantici di sicuro fascino e stimolo per gli aspiranti fashion designer. Considerando i settori di appartenenza, possiamo dire che Moda Movie ha celebrato due “eccellenze del Made in Italy”,il cibo di qualità e l’Italian style, due fiori all’occhiello della cultura e della produzione italiana che necessitano di una sempre maggiore tutela e valorizzazione. Moda Movie, tra installazioni di moda e degustazioni, conversazioni e performance, ha portato in città i personaggi, l’atmosfera e le suggestioni delle grandi capitali della moda. La presenza di esperti di moda, costume, cinema, nutrizione e gastronomia di livello internazionale ha animato le tavole rotonde ed il workshopLa moda e la cultura del buon vivere”. Dal workshop è scaturito il libro omonimo in corso di stampa, che raccoglie tutti gli interventi e i saggi dei relatori e docenti intervenuti. A dare il via ai tre giorni conclusivi della kermesse, la mostra installazioneBiovegetale. Percorsi tra agricoltura ed artigianato”. La serata finale ha regalato, al numeroso pubblico, uno spettacolo di grande grazia ed eleganza. Hanno sfilato gli abiti realizzati dagli stilisti in concorso, un’interpretazione ora eccentrica, ora ironica o filosofica sul tema “Il gusto della moda”.
Il primo premio è andato allo stilista Sante Bozzo di Cosenza.
Il secondo premio lo ha ricevuto il giovane Michele Longoni di Cabiate (CO).
Ha ritirato il terzo premio Ermanna Serpe di Rende (CS).
Menzione speciale per i tessuti ed i materiali utilizzati alla stilista calabrese Vincenza Salvino.
La serata conclusiva ha registrato poi un momento di grande estro con la sfilata del brand ospite Carta e Costura, al quale è andato uno dei Premi Moda Movie 2010. Durante la serata è stato assegnato, inoltre, il Press Award (premio per chi si è distinto nel campo della comunicazione giornalistica della moda) a Mara Parmegiani, docente universitaria, esperta di moda e Presidente della Commissione Moda e Spettacolo per l’Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio d’Europa, e ad Elena Aravecchia, storica della moda ed esperta di macchinari tessili. Lo Special Award (premio destinato a personaggi che a livello internazionale si sono particolarmente caratterizzati per le attività legate al mondo della moda) è stato, invece, consegnato al grande stilista Romeo Gigli e a Lara Aragno, direttore Ied Moda Lab Roma.
Allo stesso modo, il concorso internazionale per cortometraggi, denominato “Immagini da gustare”, ispirato appunto al tema “cinema – gusto – cibo”, ha presentato all’affollata platea, durante la serata dedicata al cinema, i tre giovani registi vincitori. I corti finalisti sono stati “gustati” con gli occhi, tra divertimento e riflessione.

I FINALISTI 2011
Il Mediterraneo suggerisce e ispira. Dalle suggestioni della reti dei pescatori di Bagnara all’abbraccio della terra africana color ocra, passando per il folklore dei costumi tradizionali palestinesi. I giovani stilisti che partecipano alla 15ª edizione di Moda Movie sono un’esplosione di idee. Difficilissimo il lavoro della giuria tecnica che ieri ha analizzato i bozzetti, facendo accedere alla fase finale solo quindici (più due riserve) dei cinquantotto progetti che avevano già superato una prima, rigidissima, selezione. Si tratta delle idee di designer provenienti da tutte le regioni d’Italia e non solo, alcuni bozzetti arrivano addirittura dal Brasile, dalla Romania, dall’Albania, dalla Germania, segno che il concorso Moda Movie ha un respiro internazionale. “Mediterraneo. Il mare di mezzo” è il tema intorno al quale si snoderà l’edizione 2011, in programma a Cosenza nei giorni 4 e 5 giugno. Un tema che ha scatenato la creatività dei talentuosi giovani designer. La progettista di Moda Movie, Paola Orrico, ha dato il via al lavoro della commissione composta dai rappresentanti delle principali istituzioni calabresi. C’erano, oltre a esperti sarti e giornalisti, Delly Fabiano, assessore alla cultura del Comune di Rende; Marco Ambrogio, assessore alle attività economiche e produttive e al turismo del Comune di Cosenza; il presidente di Confartigianato Cosenza, Nicola Baldo; Alessio Fabiano, consulente dell’assessore regionale alla cultura; Roberto Matragrano, consigliere della Camera di Commercio di Cosenza. I progetti sono stati analizzati con grande attenzione e ai membri della commissione è spettato il compito di esprimere una valutazione sull’idea e sulla sua fattibilità.
Ecco i nomi dei giovani che accedono alla fase finale del concorso Moda Movie: MARIA ROBERTA ALBANESE E MARTINA LAURA ANASTASI, PAULA ARBACH, PIERLUIGI BRIO, VALENTINA CAFAGNO, MARTINA COSTANTINI, ANNALISA DI LAZZARO, VERONICA GIAIMO, CARMELO NATALE MAZZUCA, ROBERTA MEOLA, IDA NICOLACI, GIOVANNI PERCACCIUOLO, SILVANA ROSANO, LAURA DAFNE RUSSO, LUIGIA SALVATO, ROSITA TRIFILIO.


PROGRAMMA

9 maggio ore 11.00 > Conferenza Stampa Nazionale – Sede Nazionale Confatigianato - Roma

23 maggio ore 18.00 > Conferenza Stampa Regionale – Salone degli Specchi, Palazzo della Provincia - Cosenza

23-30 maggio > Mod’art open air: gli abiti di Moda Movie vestono le vetrine della città - Museo all’aperto Bilotti - Cosenza

4-5 giugno > Workshop di studi “Creatività mediterranee” - Nuovo Auditorium Liceo Classico “B. Telesio” - Cosenza

4 giugno ore 18:00 > Evento Cinema: rassegna e premiazione concorso registi - Nuovo Auditorium Liceo Classico “B. Telesio” - Cosenza

5 giugno ore 20.30 > Evento Moda: finale del concorso per stilisti, defilé, ospiti e premiazioni -Teatro A. Rendano – Cosenza

MOTIVAZIONI DELLE GIURIE
(COMMISSIONE BOZZETTI E COMITATO TECNICO SCIENTIFICO)

SANTE BOZZO (1° premio)

Il risveglio di un antica leggenda ha ispirato il suo racconto. La materia e l’essenza stessa del cacao si fondono, dando vita ad una donna contemporanea, che germoglia come una pianta: amara come la sofferenza, ma forte come la virtù di quella principessa che sacrificò se stessa per amore.
Gli abiti di Sante Bozzo, realizzati nei toni del carne, con colature dai colori bruni, hanno regalato un continuo susseguirsi di luci e ombre. I capelli cotonati e aridi hanno rimandato all’idea dei climi tropicali, dove l’albero di cacao cresce, e il trucco effettuato con cacao speziato ha saputo stimolare nello spettatore un quasi reale istinto olfattivo.

MICHELE LONGONI (2°premio)

Per il tema TASTE FOR FASHION, Michele Longoni ha giocato ironicamente con la moda contemporanea e le sue icone, trasformandole in piatti da degustare durante una cena mondana (si vedano bozzetti). Abiti dal design sofisticato. Decolté arricchito, ma non appesantito, da piumaggi. Abili rifiniture e accessori ricercati e stravaganti.


ERMANNA SERPE(3°premio)

Scilla e Cariddi sono i soggetti che hanno ispirato le creazioni. Di liquirizia è il loro sangue, deliziosa armatura incrostata sul corpo nero e profumato, frutto di una terra generatrice di sirene orrendamente sfigurate dall’invidioso occhio degli Déi.


VINCENZA SALVINO (Menzione speciale per i tessuti ed i materiali utilizzati)

Creazioni, quelle della Salvino, motivate da ricordi d’infanzia, legati alle tradizioni contadine. Seta e cotone, tessuti antichi e moderni, si intersecano, insieme a prodotti naturali come pannocchie, gusci di noci e elementi della vita quotidiana. Tutti i componenti, rivisti e rivisitati, sono uniti in modo armonioso dando vita ad abiti da assaporare. Menzione speciale dunque per la scelta dei materiali utilizzati.