domenica 15 maggio 2011

Lele Mora. Intervistato da SLIDE. Sempre sulla cresta dell’onda.

Sempre sulla cresta dell’onda.
Disavventure giudiziarie, litigi e l’affare Rubygate.
Ma era ed è il RE del management VIP in Italia.
Personaggi famosi e scandali, la depressione e la rinascita, i reality e l’amore per la Romagna senza dimenticare i pettegolezzi dei “casi” Corona e Ruby che hanno portato alle varie vicende giudiziarie. È un Lele Mora a tutto tondo quello che si è raccontato a Slide affrontando i temi del momento e togliendosi anche qualche fastidioso sassolino dalle scarpe. Di sé, Lele Mora, dice di essere una persona riservata e timida; non nasconde di essere stato in carcere e non perde occasione per ribadire che le vicende legali si sono concluse nel migliore dei modi.
Lele, nonostante le vicende giudiziarie, il tuo fiuto per scoprire personaggi famosi rimane sempre proverbiale, qual è il tuo segreto?
In questo settore non esistono segreti ma solo una grande passione e un occhio allenato dopo 30 anni di professione ed è questa la mia forza che mi ha permesso di arrivare dove sono arrivato. In questo mondo serve capire immediatamente se una persona può diventare un personaggio televisivo e avrà successo in questo settore. La mia fortuna è quella di essere portato per questo genere di cose.
Con Nina Moric c’è stato prima un rapporto teso, poi è entrata a far parte della tua scuderia di personaggi famosi e adesso c’è stato l’attrito per la sua partecipazione all’Isola dei Famosi senza che tu ne sapessi nulla. Ti sei sentito tradito?
Nina, prima di tutto è un’amica molto importante per me poi è anche una mia artista e lavoriamo insieme nonostante, in passato, non nego ci sia stata un po’ di ruggine per alcune situazioni.
Sei stati interrogato dai PM per alcune vicende. Come hai risposto?
Mi hanno insegnato che ai giudici si debba dire sempre la verità ed è quello che ho fatto; a Fabrizio ho voluto bene e non lo rinnego: lui per me è stato come un figlio e l’ho viziato più degli altri regalandogli auto di lusso e soldi.
Non hai esagerato con i regali?
Per affetto si arrivano a fare cose di cui non ci si rende conto.
Ma eri innamorato di Fabrizio?
Socrate ci ha insegnato che l’amore ha vari aspetti: il mio non è stato un outing e mi sono dispiaciute molto tutte le chiacchiere che ci sono state e che mi hanno fatto molto male. L’ingratitudine di certa gente non ha limiti e la riconoscenza serve solo per chiedere altro. Riguardo a quello che è successo con la partecipazione di Nina all’Isola posso dire che io l’avevo sconsigliata di partire per l’Honduras tanto che non ho voluto avere nulla a che fare con quel contratto. Ritengo che a quel reality partecipino personaggi oramai sulla via del tramonto o che ancora devono diventare qualcuno; lei non appartiene a nessuna di queste due categorie ma non mi ha voluto dare retta ed è partita ugualmente.
Quindi, deluso?
Alla fine i fatti mi hanno dato ragione ma, in definitiva, in questo ambiente l’ultima parola l’ha sempre l’artista e comunque non mi sono sentito tradito.

Nel bene e nel male, l’importante è che se ne parli”; sei d’accordo con questa affermazione?
Bisognerebbe sempre parlare di cose belle ma, purtroppo, di queste cose non interessa niente a nessuno dato che non fanno notizia: stiamo vivendo in un mondo dove i giornalisti si accaniscono su fatti che scatenano curiosità morbose nei confronti dei lettori e questo mi preoccupa molto. I giornali tendono più a raccontare di omicidi e disgrazie che di cose belle. Una volta, almeno, c’era un gossip di classe che faceva sognare la gente con piacevoli distrazioni ma adesso, invece, si parla solo di cattiverie e di pugnalate alle spalle che, oltretutto, durano solo pochi giorni pronte per essere sostituite con altre meschinità sempre più crudeli.

Il “caso” Ruby rientra tra queste?
Di Ruby si è detto tutto e il contrario di tutto facendola passare per escort e arrivista; in realtà è solo una ragazza che ha avuto un’infanzia molto triste e brutta ma che ha cercato di vivere la sua vita con tranquillità.

Si ma il Rubygate? Tutta una bufala?
Ha avuto la fortuna di riuscire ad arrivare fino al Presidente del Consiglio il quale ha capito che era una ragazza a cui serviva aiuto; questo non è un gossip ma una serie di cattiverie all’indirizzo di Berlusconi. Adesso Ruby ha trovato l’amore e spero che si sposi presto con il suo ragazzo che la ama alla follia.