venerdì 27 maggio 2011

FRANCESCA CIPRIANI al meeting nazionale del Team Slide

La costiera amalfitana ospita Slide per il
II° Meeting Nazionale Team Slide
Il saluto di Lele Mora e l'amica Francesca Cipriani fanno da contorno alla prima candelina di Slide.
di Alessandra Mura – Slide Italia

In occasione del primo B-Day, Slide festeggia a Vietri. Su una splendida terrazza che incornicia il golfo del Salernitano, si è svolto il secondo meeting congressuale che ha visto partecipare i Direttori Locali – Concessionari Esclusivi del Team Slide arrivati da tutta Italia e importanti personaggi televisivi ospiti dell’organizzazione. Un incontro importante per concretizzare il sodalizio del team e studiare nuove strategie di comunicazione. Slide cresce e cresce grazie ai suoi lettori. E per loro infatti, Slide ha studiato diverse formule di sponsorizzazione, che spaziano dal web al cartaceo alla televisione, cercando di offrire un prodotto sempre più competitivo e accattivante. Slide non è solo il freepress network magazine numero 1 in Italia, ma un importante veicolo di comunicazione globale che coinvolge su più fronti i suoi partners.
Un importante matrimonio è stato ufficializzato proprio durante i festeggiamenti per il primo compleanno. Il Winebar show, la trasmissione televisiva di successo condotta da Giuseppe Maria Galliano, conosciuto ai più come PinGatto, è diventeta partner di Slide Italia, con la quale lavorerà sul fronte mediatico e metterà in risalto, attraverso i suoi ospiti illustri, le realtà commerciali del territorio italiano. Alla presentazione di questo sodalizio, è intervenuto il conduttore e ideatore del progetto televisivo, insieme al suo staff organizzativo che abbiamo già avuto modo di presentarvi nei nostri numeri precedenti. Come tutte le grandi idee che poi sono diventate solide realtà, anche questo progetto di collaborazione, inaugurerà l’estate 2011 e diventerà una piattaforma di lancio per tutte le aziende italiane che puntano sull’immagine e sulla promozione su larga scala.

L'occasione era importante e istituzionale per il Team Slide, ma non si è pensato solo all'aspetto lavorativo, ma si è voluto festeggiare il primo compleanno con un altro personaggio noto al pubblico televisivo. E’arrivata infatti in tutto il suo splendore Francesca Cipriani, show girl oggi in tv con Papi su Italia 1 e volto reso noto da uno dei reality più seguiti, il Grande Fratello. La Cipriani, che attraverso il teleschermo è arrivata al pubblico più per il suo look esplosivo che per il suo cervello, ha regalato momenti di grande ilarità e sorrisi. Altro che seno rifatto, c’è ben altro in questa giovane donna di spettacolo. La maschera della svampita fa molto effetto, bisogna dire la verità, ma se poi scopriamo che dietro gli occhi blu e le ciglia da bambola c’è una ragazza simpatica, molto intelligente e tutto pepe, allora il discorso cambia. E allora prendiamo la vita come dice la Cipriani: “Chi se ne frega di quello che pensano gli altri: viviamo la nostra vita e facciamo quello che ci fa stare bene”.

Francesca,la tua popolarità inizia con il grande fratello. Cosa è cambiato da quando hai varcato la porta rossa?
Diciamo che la popolarità è arrivata prima del Grande Fratello, quando ero piccolina perché lavoravo in una televisione locale e regionale dove conducevo un telegiornale. Poi il passo dal regionale alla nazionale è stato con il Grande Fratello, è stata un emozione bellissima, adrenalina a mille, indimenticabile, che porterò con me per sempre.

Hai cambiato il tuo aspetto estetico da quando sei diventata un personaggio televisivo. Hai cercato di diventare un po più appariscente. Cosa è cambiato dentro di te?
Appariscente lo sono sempre stata, non sono mai cambiata, sono sempre rimasta la stessa, certo ho cambiato un pochino il mio decolté, però sono sempre la stessa, dentro di me sono molto appariscente, molto esplosiva, esuberante, sia caratterialmente che all’esterno. Mi piacciono molto i colori, l’abbigliamento, le cose forti, sono cosi.

Successo e popolarità sono due cose diverse. La popolarità l’hai già raggiunta. Per avere successo quali sono i prossimi passi da fare?
Un passo importante è stato quello di arrivare alla trasmissione su Italia 1 “Trasformat” con Enrico Papi, il game show che sta avendo un grandissimo successo e sono anch’io contentissima di lavorare con Enrico. Devo dire che questo programma sta dando anche a me tante soddisfazioni, lo vedo anche nella gente, sono molto apprezzata, mi sento apprezzata da tutti, grandi e piccini, e questo può essere un altro passo verso il successo. C’è ancora molto da fare ma sono sicuramente sulla buona strada.

Ricordi l’intervista che hai rilasciato alle Iene, dove ti chiedevano di riprodurre una scena drammatica? Non eri riuscita a concentrarti, ora riusciresti ad improvvisarla davanti al tuo pubblico?
A dir la verità, io non sono su quel genere, sono molto positiva e allegra, ho fatto anche l’Accademia l’Actor studio e ho studiato la drammaturgia, ho imparato a recitare in maniera drammatica ma non è il filone che voglio portare avanti. A me piace la comicità, non mi viene da piangere, la risata si quella è spontanea e posso solo sorridere al mio pubblico.

Un tuo sogno? Dopo la tv, il teatro o il cinema?
Il teatro proprio no, non mi piace il teatro anche se li ci si fanno le ossa. E’ importante ma non è quello che un domani può essere il mio futuro. Ho paura di morire nel teatro. Tante persone hanno iniziato li e sono morte li. Io mi vedo nella televisione che è proprio la passione da sempre. E anche qualche pellicola cinematografica non sarebbe male però punto alla televisione. Il sogno sarebbe una sit com come Love Bugs, e il bancone di Striscia la notizia.

Ci puoi dare qualche anticipazione?
Ora no, vediamo cosa c’è in programma. Ti posso dire intanto che sono molto contenta di quello che sto facendo adesso e nel programma di Papi mi sto divertendo tantissimo. Siamo una coppia formidabile, ci intendiamo moltissimo, ci facciamo le battute come nella vita reale e con lui mi piacerebbe addirittura fare una sit com come dicevo prima tipo Love Bugs. Ora proseguo cosi poi vediamo cosa mi riserverà il futuro.