venerdì 27 maggio 2011

Editoriale Tommaso Torri Giugno 2011

Voglia di caldo, voglia di vacanze, voglia di divertimenti e di nuove conoscenze: l’arrivo dell’estate porta sempre un desiderio di novità con un pizzico di follia derivato anche dallo stare all’aria aperta, dal fare tardi con gli amici e con un occhio alle ferie. Non importa dal mare che si sceglie o dalle montagne con la loro frescura: l’aspetto fondamentale rimane sempre quello di lasciarsi alle spalle stress e problemi dimenticandoli sotto l’ombrellone romagnolo, tra le isole della Sicilia o nei boschi delle Dolomiti. Tutto sommato non c’è differenza tra un happy hour su un lago della Lombardia o sull’infuocata spiaggia di Milano Marittima: è proprio questo il bello dell’estate, lasciarsi andare in compagnia degli amici con un cocktail caraibico in mano progettando un week-end a Ibiza.
L’unica cosa in comune, qualsiasi possa essere il progetto per la propria estate, che accompagna tutti i vacanzieri è la musica: anche se da qualche anno ha perso un po’ la sua popolarità, tutti abbiamo nel cuore e nella mente una canzone che ci ha scortato lungo tutte le stagioni estive. I tormentoni, i ritorni, le vecchie e le nuove hits che domineranno classifiche e serate in discoteca saranno poi quei ritmi che ci accompagneranno nell’inverno facendoci ricordare, non senza una vena di nostalgia, quello sguardo azzurro, quei capelli castani e quel corpo abbronzato che – vuoi sotto l’ombrellone o tra le luci della discoteca – ci ha rubato un pezzo di cuore.